WRC | Rally di Montecarlo 2021, Ogier (Toyota): “Questo record significa molto, era il mio sogno da ragazzo”

Seguono le dichiarazioni di Sébastien Ogier al termine del Rally di Montecarlo 2021

L’ultimo Rally di Montecarlo nella carriera di Sébastien Ogier è stato speciale per diversi motivi. Il francese della Toyota ha aperto il WRC 2021 riscrivendo in modo definitivo l’albo d’oro di uno dei rally più importanti al mondo con la sua ottava vittoria, che gli ha permesso di scavalcare Sébastien Loeb nella classifica dei successi all-times nel Principato.

In 12 partecipazioni, Ogier ha vinto in otto occasioni ed è salito sul podio per dieci volte, concludendo secondo nelle due edizioni in cui non è riuscito a trionfare.

E anche quando il campione di Gap non è arrivato in top 3, le sue prestazioni sono state di tutto rispetto: nel 2010 è stato vittima del cedimento dell’alternatore dopo avere recuperato quasi due minuti a Mikko Hirvonen, passivo determinato da un’uscita di strada dovuta al lancio di neve sul percorso da parte di alcuni incauti spettatori, mentre nel 2012 si trovava sesto al volante di una Škoda Fabia S2000 in mezzo alle più competitive WRC (e in vantaggio di quasi cinque minuti sulla seconda vettura della stessa categoria) prima di un incidente.

WRC | Rally di Montecarlo 2021, Ogier (Toyota): "Questo record significa molto, era il mio sogno da ragazzo"

Non solo: il Montecarlo 2021 ha coinciso con il successo numero 50 di Ogier nel mondiale rally, un altro traguardo di grandissimo prestigio. Il vantaggio finale di 32″6 su Elfyn Evans è peraltro “falso”, alla luce del mezzo minuto perso nella PS6 a causa di una foratura.

“Un perfetto inizio di stagione. Il mio sogno di diventare un pilota di rally è iniziato proprio guardando questo rally, da ragazzo. Se potessi avere avuto un solo record nella mia carriera, di sicuro avrei scelto questo. Significava molto per me e per questo ero così emozionato sul podio. La Yaris WRC è stata fantastica in questo weekend, avevo un feeling ottimo con la vettura. Penso che correre per un altro anno sia stata la decisione giusta. Il team è grandioso e voglio ringraziarli tutti.

La prima prova di domenica è stata incredibile: il grip è cambiato tantissime volte ed è stato impossibile capire tutto perché sembrava di essere sul ‘black ice’. La gravel crew ha fatto ricognizione due ore prima della prova e in quel momento non c’era nulla di particolare, solo un po’ di ghiaccio qua e là. La situazione ha colto tutti di sorpresa. Non è mai facile difendere un vantaggio e in particolar modo in questo rally, ma ce l’abbiamo fatta”.

Immagini: Red Bull

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

P300 MAGAZINE

WRC | Rally di Montecarlo 2021, Ogier (Toyota): "Questo record significa molto, era il mio sogno da ragazzo"

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

P300 MAGAZINE

WRC | Rally di Montecarlo 2021, Ogier (Toyota): "Questo record significa molto, era il mio sogno da ragazzo"