WRC | Rally del Portogallo 2021, Ogier (Toyota): “Era prevedibile che non lottassi per la vittoria”

di Federico Benedusi @federicob95
24 Maggio 2021 - 14:15

Seguono le dichiarazioni di Sébastien Ogier al termine del Rally del Portogallo 2021

Viste le premesse, il terzo posto di Sébastien Ogier nel Rally del Portogallo è da leggere come ennesima dimostrazione di forza del più grande campione attualmente in gara nel WRC.

Il francese ha saputo pazientare, arrancando nella prima tappa da apripista ma difendendosi comunque in maniera egregia per poi recuperare lentamente terreno nelle altre due giornate, sfruttando al contempo i problemi degli avversari diretti.

Un terzo posto che insieme allo stesso piazzamento centrato nella Power Stage ha consentito al sette volte iridato di restare in cima alla classifica di campionato. In Sardegna Ogier dovrà ripetere quanto fatto in Portogallo ma la corsa italiana negli ultimi anni gli ha detto piuttosto male, ripensando soprattutto alla rimonta subita da Thierry Neuville nel 2018 e all’incidente del 2019.

“Domenica siamo rimasti concentrati sul conquistare il terzo posto e sul guadagnare qualche punto bonus nella Power Stage. Non siamo riusciti a portare a casa il massimo ma tre punti sono certamente meglio di nulla e 18 totali rappresentano un risultato positivo. Non mi piace quando non riesco a lottare per le posizioni di vertice, ma in un certo senso me lo aspettavo arrivando qui da leader del campionato e dovendo quindi correre per primo, abbiamo fatto quello che potevamo. Dobbiamo continuare a lavorare migliorando il passo in vista del Rally di Sardegna; vediamo cosa riusciremo a fare, mi aspetto che possa essere ancora molto dura. Ogni volta che segniamo buoni punti è un passo verso il titolo”.

Immagine di copertina: Red Bull