Supercross | Houston #1, Sexton: “Il main event è stato un disastro, ma posso rifarmi”

Seguono le dichiarazioni di Chase Sexton dopo il Supercross di Houston #1


La serata di debutto di Chase Sexton nel Supercross 450cc è stata più che mai a due facce. Dopo la pole position, segnata al primo colpo esattamente come nel National a Loretta Lynn, nel resto della serata il pilota Honda si è quasi sempre trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato.

La heat di qualificazione si è trasformata in una gara di rincorsa per il due volte campione della 250cc Costa Est, mentre la finale è stata condizionata da una caduta e si è conclusa addirittura con il doppiaggio.

Il 14° posto di Houston #1 richiederà necessariamente un cambio di passo e un risultato di tutt’altro spessore nel secondo round. L’adattamento alla nuova 450cc, come lui stesso ci aveva raccontato nell’intervista di qualche settimana fa, si è comunque confermato essere molto rapido ed efficace.

“Le cose erano partite per il verso giusto. Sono stato il più veloce in qualifica e questo è stato un ottimo risultato. Nella heat sono partito piuttosto male, ho recuperato da nono a quarto raggiungendo il gruppetto di testa ma il tempo era scaduto. Il main event è stato un discreto disastro. Sono partito attorno alla decima posizione ma poi sono caduto sopra Davalos. Da quel momento è stata una caduta libera e ho commesso altri errori. Il main event è stato molto difficile ma non vedo l’ora di tornare in pista martedì. Uno dei lati positivi di questa schedule è proprio questo: abbiamo tre gare in una settimana, posso rifarmi subito e tornare a lottare per il podio”.

Immagine copertina: HRC

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM