Supercross | Houston #1, Musquin: “La partenza era importante, mi sono messo nella posizione giusta”

Seguono le dichiarazioni di Marvin Musquin dopo il Supercross di Houston #1


Alla luce del suo 2020 difficile, tra l’infortunio pre-stagionale e un National corso un passo alla volta, il Marvin Musquin versione Supercross 2021 si preannuncia poco più di una mina vagante ma l’inizio è stato alquanto convincente.

A Houston il francese della KTM ha conquistato un eccezionale podio al rientro, avendo ragione di Adam Cianciarulo in duello e salvando di fatto la serata della Casa austriaca.

Con questo terzo posto, Musquin ha segnato il suo podio numero 118 tra i professionisti negli Stati Uniti raggiungendo una leggenda del calibro di Ricky Johnson. Per quanto riguarda il Supercross, il due volte iridato della MX2 è salito a quota 61.

“È bello essere di nuovo in gara. Sono partito molto forte nel main event, ho trovato alcuni piloti più aggressivi di me ma è passato tanto tempo dall’ultima volta che ho corso nel Supercross, abbiamo fatto il possibile per arrivare pronti. Sapevo che la partenza sarebbe stata importante e sono super contento di essere riuscito a mettermi nella posizione giusta per lottare per il podio. Sono soddisfatto delle modifiche apportate alla moto e penso che la condizione fisica migliorerà col passare delle gare”.

Immagini: KTM Media Site

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

P300 MAGAZINE

Supercross | Houston #1, Musquin: "La partenza era importante, mi sono messo nella posizione giusta"

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

P300 MAGAZINE

Supercross | Houston #1, Musquin: "La partenza era importante, mi sono messo nella posizione giusta"