MXGP | GP Pietramurata, Monticelli: “Peccato per la bandiera rossa, la velocità c’è”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Ivo Monticelli (Gas Gas) dopo il GP Pietramurata MXGP


Anche nelle giornate migliori, la sfortuna non si dimentica mai completamente di Ivo Monticelli.

Il Gran Premio di Pietramurata MXGP avrebbe potuto prendere una piega ben diversa per il pilota della Gas Gas, che in gara-2 si è clamorosamente ritrovato al comando durante il primo giro prima che la bandiera rossa per l’incidente di Jeremy van Horebeek interrompesse tutto.

Alla ripartenza, Monticelli è rimasto chiuso all’esterno del tornante in salita e la gara si è conclusa all’ottavo posto, dopo un 14° nella prima manche frutto di uno start davvero orribile. Per l’italiano, ad Arco di Trento, è arrivata comunque un’altra top ten, col decimo posto assoluto.

“La giornata è stata buona ma anche difficile, la pista era liscia e veloce e i sorpassi sono diventati più difficoltosi. Essere al comando della seconda manche è stato magnifico, è un grande peccato che sia arrivata la bandiera rossa. Ovviamente la sicurezza dei piloti viene per prima, quindi capisco la decisione e sono contento che van Horebeek stia bene. Sono arrivato alle spalle di Paulin al traguardo, quindi la velocità c’è. Ora ho bisogno di partire bene per restare nelle prime posizioni con i top riders”.

Immagine copertina: Gas Gas

P300 MAGAZINE

MXGP | GP Pietramurata, Monticelli: "Peccato per la bandiera rossa, la velocità c'è"

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

MXGP | GP Pietramurata, Monticelli: "Peccato per la bandiera rossa, la velocità c'è"

Continua a seguirci