MXGP | GP Pietramurata, Cairoli: “In gara-2 la pista era scivolosa, non mi sono sentito di attaccare”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Antonio Cairoli (KTM) dopo il GP Pietramurata MXGP


Il Gran Premio di Pietramurata, come previsto, ha chiuso la partita iridata della MXGP in favore di Tim Gajser, ma Antonio Cairoli a questo non pensava già più.

Il quinto posto di Arco di Trento #2 ha piuttosto riaperto i giochi per il secondo posto, che con il successo di domenica sembravano avere girato decisamente a favore del siciliano. Nell’ultimo appuntamento della stagione, invece, Cairoli e la KTM #222 dovrà difendere quattro punti su Jeremy Seewer per mantenere quantomeno la piazza d’onore.

Mancano sicuramente i punti di gara-1, con una potenziale vittoria trasformatasi in un quinto posto a causa di una caduta innocua per il fisico ma pesante per la classifica. Nel Gran Premio del Garda sarà necessaria una prestazione all’altezza di una 93esima vittoria in carriera, perché Seewer sembra essere tornato quello di Faenza e Mantova.

“Fisicamente è stata una giornata difficile. In gara-1 sono partito bene e stavo guidando molto pulito finché non sono caduto. Non è stato positivo per me, soprattutto perché Seewer ha vinto. In gara-2 sono scattato nuovamente bene ma poi abbiamo dovuto rifare tutto daccapo. Sono ripartito quarto ma Desalle mi ha superato, la pista era davvero scivolosa e non ho voluto correre pericoli. Non mi sono sentito pronto per attaccare e ho concluso quinto. L’obiettivo ora è quello di restare davanti a Seewer per il secondo posto in campionato”.

Immagini: KTM

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE