Matomo

La W Series affiancherà la F1 nel 2021 in otto weekend

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Dopo la pubblicazione dei calendari provvisori di F1, F2 ed F3, arriva la notizia che la W Series, la serie femminile, sarà al fianco del Circus per otto appuntamenti

Con le due serie minori che si alterneranno nel corso dell’anno per otto weekend ciascuna da 3 gare, arriva la notizia che per altrettanti otto weekend – non ancora comunicati – la W Series sarà al fianco della Formula 1.

Nata nel 2019 con vincitrice Jamie Chadwick (ora impegnata in F. Regional con Prema), la serie internazionale che vede correre il mondo femminile sarà quindi di supporto al Circus, con l’obiettivo di aumentare la sua visibilità nel mondo del motorsport.

Le parole del CEO della W Series, Catherine Bond Muir: “Dopo una stagione inaugurale di successo, siamo assolutamente entusiasti di diventare partner della Formula 1 dal 2021 in avanti.

La Formula 1 è per distacco la serie motoristica più importante e, quando promettemmo che la W Series sarebbe diventata più grande e migliore in futuro, la partnership con la F1 è sempre stata l’obiettivo finale. Non c’è dubbio che, correndo al suo fianco, l’impatto, l’influenza e la visibilità cresceranno significativamente.

Tutto quello che ha reso popolare la nostra serie nel 2019 resterà inalterato. Le monoposto saranno le stesse, le gare saranno competitive e il nostro obiettivo sarà sempre quello di raccogliere l’interesse delle donne pilota. Vogliamo che la W Series intrattenga il pubblico e lo farà.

Vogliamo anche diventare lo step di default per tutte le ragazze che vogliono intraprendere una carriera da pilota professionista. L’essere vicine alla Formula 1 aiuterà e amplierà questo processo. Il fatto che la W Series ora concorra all’acquisizione di punti per la Superlicenza sarà un altro fattore chiave in questo aspetto. Siamo molto grate a Chase Carey, Ross Brawn e i loro colleghi per avere fiducia nella W Series”.

Queste, invece, le parole di Ross Brawn: “È un momento molto importante per accogliere la W Series come nostra partner per otto gare nella prossima stagione. È diventata un punto di riferimento sin dalla sua nascita nel 2019. Crediamo sia importante dare a tutti la possibilità di raggiungere il più alto livello del nostro sport”.

Immagine: Formula1.com

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE