F1 | GP Sakhir 2020, qualifiche: Bottas in pole, Russell a 26 millesimi e Verstappen a 56!

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Qualifiche centrifuga nel GP Sakhir. Bottas fa il suo, ma Russell quasi fa il colpaccio

Una qualifica prevedibilmente tirata quella del GP Sakhir premia sul filo di lana Valtteri Bottas. Il finlandese della Mercedes conquista la sua 16a pole position per la gara di domani con il tempo di 53.377.

Ma il rischio di perderla è stato autentico nel finale, con George Russell che per soli 26 millesimi non è riuscito a conquistare clamorosamente la sua prima pole della carriera, con un giro davvero ottimo. Il sostituto di Lewis Hamilton sembra sempre più in forma al volante della W11 e domani, in gara, sarà curioso vedere come guiderà sul passo gara.

Entrambi i Mercedes, però, hanno rischiato a loro volta di essere beffati da Max Verstappen. L’olandese con la Red Bull ha infatti ottenuto il terzo tempo a soli 56 millesimi dalla pole, con un ottimo giro finale. Altro giro stellare è quello di Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari è quarto a 236 millesimi ma con un solo giro portato a termine in Q3. Una prestazione davvero fantastica.

Quinta posizione per la Racing Point di Perez a quattro decimi, davanti all’ottimo Kvyat con l’AlphaTauri ed alla Renault di Daniel Ricciardo, settimo a quasi sei decimi.

La top ten è chiusa dalla McLaren di Carlos Sainz, dall’altra AlphaTauri di Pierre Gasly e dalla seconda Racing Point di Lance Stroll.

Eliminati in Q2 Ocon, Albon, Vettel, Giovinazzi e Norris.

Eliminati in Q1 Magnussen, Latifi, Aitken, Raikkonen e Fittipaldi.

Seguono i tempi delle qualifiche del GP Sakhir, a seguire la cronaca completa.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE