F1 | AlphaTauri AT02, Gasly: “Possiamo fare grandi cose nel 2021”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Pierre Gasly dopo la presentazione della AlphaTauri AT02

Pierre Gasly ha avuto una grande stagione nel 2020 – nella quale ha anche conquistato la sua prima vittoria in Formula 1 – e ora guarda con ottimismo al 2021.

In inverno, lontano dalle piste, l’attenzione si concentra maggiormente sulla preparazione fisica. Com’è andata la tua in vista della nuova stagione?

PG: “È stata ottima. Dopo aver passato un po’ di tempo con la mia famiglia, soprattutto per Natale, io e il mio coach siamo andati a Dubai. Avevamo fatto la stessa cosa l’anno scorso con ottimi risultati, perché mi sentivo davvero in forma, così abbiamo deciso di ripetere l’esperienza anche quest’anno. A Dubai ci sono delle strutture fantastiche in cui allenarsi e il clima è ideale anche per un po’ di esercizio all’aria aperta.

Alla fine di gennaio sono risultato positivo al Covid, ma per fortuna stavo bene e ho potuto continuare ad allenarmi nel mio appartamento. Qualche leggero colpo di tosse per un paio di giorni non mi ha fermato: non ero per niente stanco e ho proseguito con il mio programma d’allenamento. Non ho perso nulla e sono pronto per l’inizio della stagione”.

Hai vissuto una straordinaria stagione nel 2020: potrai fare altrettanto – o anche meglio – quest’anno?

PG: “Ho attribuito i miei buoni risultati dell’anno scorso a una maggiore esperienza: era la mia terza stagione in F1 e la prima volta in cui correvo con la stessa squadra per una seconda stagione completa. Direi che è stata soprattutto la continuità a dare i suoi frutti, potendo lavorare con gli stessi ingegneri e ottenendo una migliore comprensione delle attività. Come squadra, siamo riusciti a sfruttare l’esperienza maturata nei due anni precedenti. Sono sempre più affamato, quindi sono certo che potremo fare grandi cose anche nel 2021”.

Quest’anno hai un nuovo compagno di squadra, Yuki Tsunoda. È un rookie e, quindi, il team farà molto più affidamento su di te, sia come leader che per lo sviluppo. La vedi anche tu in questo modo?

PG: “Ovviamente, con il suo arrivo avrò maggiore responsabilità all’interno della squadra e sono pronto ad assumere il ruolo di team leader. Tuttavia, Yuki è un pilota molto veloce e ci aiuterà a crescere. Lo conosco, è un ragazzo molto competitivo e ha mostrato cosa è capace di fare in F2, ecco perché è stato promosso in F1 dopo appena un anno. Non sarà sempre tutto facile per lui perché gli manca un po’ d’esperienza, ma credo che abbia del talento e toccherà a me e a tutto il team fargli da guida.

Il suo arrivo non influirà molto sul mio approccio che resterà lo stesso dello scorso anno, durante il quale abbiamo tirato fuori il massimo dalla vettura in quasi tutti i Gran Premi, a parte una o due occasioni. Quindi, dobbiamo continuare con la stessa filosofia, poiché credo davvero che l’anno passato sia stato il migliore per il team sotto il profilo delle prestazioni, dello sviluppo e nella gestione dei weekend di gara. Penso lo sia stato anche per me, quindi dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione e cercare di fare un po’ meglio di quanto fatto l’anno scorso”.

Immagine: AlphaTauri



ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE