WTCR | Reintegrate le Audi squalificate in Portogallo

WTCR
Reintegrate le Audi squalificate in Portogallo

Restituiti i punti sottratti a Vernay, squalifica convertita in multa di 27 Settembre 2019, 17:49

WRT e Comtoyou hanno vinto oggi il ricorso riguardante le squalifiche inflitte alle rispettive Audi nello scorso Gran Premio del Portogallo del WTCR. Jean-Karl Vernay e Frédéric Vervisch erano stati squalificati dalla prima manche di Vila Real poiché la Direzione Gara aveva rilevato una pressione del turbo troppo elevata sulle loro RS3 in distinti momenti della corsa, sanzione che il francese aveva poi subito anche in gara-3.

Le ragioni che hanno portato la FIA a rivedere la decisione, restituendo i risultati perduti e infliggendo una semplice multa alle due squadre, sono diverse: innanzitutto si trattava della prima infrazione commessa da entrambi i piloti, inoltre si parla di una violazione del regolamento sportivo che tuttavia non ha offerto alcun vantaggio sportivo ai due sanzionati; da ultimo, la FIA ha riconosciuto che il comportamento delle centraline delle due Audi è stato effettivamente modificato da una particolare situazione meteorologica (una temperatura molto alta, nel caso), eventualità prevista anche dal regolamento stesso.

Un fatto ancora più importante, tuttavia, si rileva nella differenza di misurazione della pressione del turbo tra FIA e WSC, società che detiene i diritti della categoria TCR. La Federazione Internazionale ha compiuto le proprie misurazioni tramite strumentazione a 1000 hertz, mentre il bollettino ufficiale rilasciato dalla WSC lo scorso 26 marzo prevede una misurazione a 100 hertz tramite un sensore definito "ufficiale", dunque uguale per tutte le categorie TCR. Ricalibrando la misurazione sulla base di una frequenza più bassa, appunto i 100 hertz previsti anche dallo stesso regolamento FIA, l'irregolarità riscontrata sulle due Audi non persisteva, fatto che ha scagionato definitivamente le vetture incriminate.

Resta invece la squalifica inflitta in gara-2 a Tom Coronel per lo stesso motivo, poiché il team Comtoyou ha deciso di non presentare ricorso contro questa sanzione. Le squalifiche sono state convertite in multe da 15.000€ per macchina, sospese con la condizionale per due anni. I costi del ricorso sono stati divisi tra la FIA e le due squadre coinvolte.

Non cambia la situazione di campionato di Vervisch, che di fatto si è visto restituire solo un 20° posto. Vernay ha invece riguadagnato i 17 punti persi, salendo da 12° a decimo nella classifica generale. La reintegrazione del francese nella classifica di gara-3 ha avuto un piccolo riflesso anche sulla lotta titolata, poiché Norbert Michelisz ha perso un piccolo punticino da gara-3 vedendo così ridotto a 15 punti il suo vantaggio su Esteban Guerrieri. Si è invece ampliata di un punto la forbice tra Cyan Racing e Münnich Motorsport in classifica team, con la scuderia svedese ora a +23 su quella tedesca.

Immagine copertina: fiawtcr.com



Condividi