WTCR | Nürburgring: assolo di Johan Kristoffersson in gara-2

WTCR
Nürburgring: assolo di Johan Kristoffersson in gara-2

Tarquini beffato da Farfus per il terzo posto, settimo Guerrieri di 22 Giugno 2019, 11:58

Johan Kristoffersson è riuscito ad aggiungere una vittoria sulla leggendaria Nordschleife ad una carriera già costellata di grandi successi con ogni tipo di vettura. Lo svedese ha vinto la seconda manche del WTCR nell'Inferno Verde partendo dalla pole position, davanti all'Audi di Frédéric Vervisch e alla Hyundai di Augusto Farfus. Prima vittoria stagionale per Volkswagen nella coppa del mondo e primo podio per il pilota brasiliano al volante di una TCR.

Kristoffersson ha mantenuto la prima posizione alla prima curva nonostante un contatto con Antti Buri. Il finlandese ha toccato la Golf #14 all'entrata della prima variante ma lo svedese ha risposto con un traverso degno dei due titoli WRX vinti nelle ultime due stagioni. Da quel momento Kristoffersson è riuscito a staccare tutto il gruppo, mentre Buri ha corso una gara a gambero perdendo posizioni su posizioni fino alla 13esima finale.

Terzo podio stagionale per Vervisch, autore di una grande partenza e di gran lunga il migliore dei piloti Audi. Sul terzo gradino del podio sarebbe potuto salire Gabriele Tarquini, ma un contatto con Robert Huff all'ultimo giro ha permesso il riavvicinamento di Augusto Farfus, che sul lunghissimo rettilineo del Döttinger ha superato il suo compagno di marca. Avvenimento piuttosto curioso, dopo l'episodio di Zandvoort che ha visto il brasiliano cedere il podio a Norbert Michelisz all'ultimo giro di gara-3 in una situazione analoga. Dallo scontro tra i due campioni del mondo ha avuto nettamente la peggio Huff, che ha violentemente picchiato contro le barriere del Karussell distruggendo la sospensione anteriore destra e il radiatore. Il britannico, con tutta probabilità, non sarà al via di gara-3.

Prestigioso il quinto posto di Attila Tassi, al suo miglior risultato nel WTCR. Per la prima volta in questa stagione, in casa Honda è il team KCMG ad ottenere un miglior risultato rispetto al team Münnich. Per quanto riguarda la squadra tedesca, Esteban Guerrieri ha portato a casa un settimo posto alle spalle di Benjamin Leuchter; Néstor Girolami, partito nelle ultime posizioni dopo i problemi accusati in qualifica, si è ritirato all'ultimo giro.

Ottavo Norbert Michelisz, che ha perso un punto sul suo diretto avversario in classifica. Top ten completata dalla Cupra di Aurélien Panis e dall'Audi di Jean-Karl Vernay, poi gli olandesi Tom Coronel e Nick Catsburg. Solo 14° Thed Björk, il migliore tra le Lynk precipitate nelle retrovie della classifica. La zona punti è stata completata da Mikel Azcona e Tiago Monteiro, che ha ereditato un punto dovuto al 13° posto della wildcard Buri. 21° e 24° per le Alfa Romeo di Kevin Ceccon e Ma Qinghua.

Con 198 punti, Guerrieri ha incrementato la sua leadership nel mondiale portandosi a +29 su Michelisz. Terza posizione sempre appannaggio di Björk davanti a Girolami e Azcona, mentre Tarquini e Vervisch hanno recuperato la sesta e la settima posizione.

Gara-3 prenderà il via alle 12:20.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

Immagine copertina: Volkswagen Motorsport Twitter



Condividi