WTCR | L’apertura stagionale cambia location: niente Salzburgring, si va a Zolder

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

A due settimane dall’evento, gli organizzatori austriaci si sono tirati indietro. Via libera per il Belgio, in concomitanza con la TCR Europe


Mancano appena due settimane all’inizio del WTCR 2020 e solo oggi è arrivato un cambio di programma per quanto riguarda l’apertura stagionale.

Il circuito del Salzburgring ha ritirato la propria disponibilità ad organizzare il primo appuntamento della coppa del mondo turismo ed Eurosport Events ha dovuto trovare l’ennesima soluzione di emergenza.

Saltata l’Austria, si correrà in Belgio. Nel weekend del 13 settembre il WTCR gareggerà sulla pista di Zolder e sarà un grande fine settimana di competizioni turismo, poiché sulla stessa pista correrà anche il campionato europeo TCR al suo secondo round stagionale. Si verrà quindi a ricreare una situazione già vista due anni fa a Zandvoort e l’anno scorso all’Hungaroring, con i piloti delle due principali serie TCR del mondo a condividere la stessa pista, seppur ovviamente con schedule separate.

Il mondiale turismo farà invece ritorno in Belgio a distanza di sei anni dall’ultima visita, quando l’allora WTCC portò le velocissime vetture TC1 sui saliscendi di Spa-Francorchamps. Per quanto riguarda Zolder, invece, l’ultima apparizione del più importante campionato a ruote coperte del mondo risale al 2011.

Il weekend si svolgerà interamente a porte chiuse e le due giornate dell’evento vero e proprio saranno precedute da una sessione di test collettivi in programma giovedì 10 settembre.

Queste le parole del capo di Eurosport Events, François Ribeiro: “Non ci aspettavamo assolutamente di dover attuare una sostituzione a meno di tre settimane dall’evento d’apertura della stagione, ma l’immediata priorità era quella di presentare una soluzione alternativa e ringraziamo il presidente della FIA, Jean Todt, per avere approvato il nostro nuovo piano in così poco tempo. Anche se modificare il calendario con così poco preavviso non è l’ideale, abbiamo avuto sin dal principio l’obiettivo di mantenere il maggior numero di eventi possibile. Questo per assicurare la credibilità del contesto sportivo nell’interesse di tutte le parti in causa. La partnership con il circuito di Zolder, che ha tantissimi precedenti nell’organizzazione di eventi internazionali, ci ha dato modo di raggiungere il nostro obiettivo. Insieme alla FIA e al management del circuito di Zolder, stiamo monitorando la situazione riguardante il Covid-19 per assicurarci la partecipazione di tutti i team del WTCR, provenienti da diversi Paesi europei”.

Immagine copertina: FIA WTCR

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

WTCR | L'apertura stagionale cambia location: niente Salzburgring, si va a Zolder 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE