Matomo

WTCR | GP Spagna 2020 – Anteprima

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Penultimo appuntamento del 2020 in una location tutta nuova per il mondiale turismo


Per il penultimo round della stagione 2020, il WTCR approda in Spagna al Motorland Aragón di Alcañiz. Per il mondiale turismo si tratta di una pista tutta nuova, oltre ad essere il ritorno nello Stato iberico ad otto anni di distanza dall’ultima volta.

Su questa pista si sarebbero dovuti svolgere i test collettivi pre-campionato dello scorso marzo, poi cancellati, e in seguito la stessa Alcañiz è stata scelta come appuntamento sostitutivo del Gran Premio d’Ungheria cancellato per la pandemia di Coronavirus. Con la totale revisione del calendario, la pista aragonese è rientrata come quinto dei sei round di una stagione davvero tiratissima, già pronta a vivere i suoi atti finali.

Si arriva in Spagna con Yann Ehrlacher forte di un vantaggio di 22 punti su Esteban Guerrieri, protagonista totale del round ungherese con due pole e altrettante vittorie. Per l’argentino della Honda la conferma non si preannuncia facile, perché le recenti prestazioni al top hanno portato all’appesantimento delle Civic tramite il compensation weight. In questo weekend, infatti, le vetture giapponesi caricheranno la zavorra massima di 60 chili e ne peseranno complessivamente dieci in più rispetto alle Lynk, che invece avranno 30 chili da “scontare”.

Sia Cyan Racing che Münnich Motorsport dispongono di autentiche armate e gli appuntamenti precedenti lo hanno dimostrato. La squadra tedesca, che porta in gara le Honda, ha perlopiù sbancato l’Hungaroring grazie anche all’ausilio di Néstor Girolami, Tiago Monteiro e Attila Tassi. Se tra i due argentini sembra esserci ancora un po’ di astio, dopo i fatti della Slovacchia, i due piloti dell’altra sezione del team sembrerebbero essere più che mai pronti a dare una mano al proprio compagno di marca.

Dall’altra parte anche Ehrlacher può disporre di una triade molto competitiva alle sue spalle, ma per alcuni sembra necessario dover ritrovare la bussola. Si parla in particolare di Thed Björk, che tra Slovacchia e Ungheria si è limitato ad un ruolo di comparsa, restando quasi sempre nelle posizioni di medio-bassa classifica. Il campione del mondo 2017 è precipitato al decimo posto della classifica e senza i buoni podi rimediati in Belgio e Germania sarebbe anche più in basso. Santiago Urrutia alterna buone performance a momenti di grande sfortuna mentre Yvan Muller è il pilota più determinato della griglia, ormai totalmente devoto alla causa iridata del nipote capoclassifica.

Fa specie notare come in un campionato che negli ultimi due anni è stato dominato da Hyundai il primo pilota della Casa sudcoreana sia solo 14°. Incide sicuramente il “boicottaggio” del Gran Premio di Germania, ma anche nelle gare restanti le i30 sono state protagoniste solo saltuariamente. Il campione in carica Norbert Michelisz è il pilota Hyundai con più punti ma deve ancora andare oltre un quinto posto in gara, mentre Nick Catsburg e Gabriele Tarquini sono riusciti a salire sul podio pur mostrando risultati più discontinui. L’olandese, unico vincitore al volante della i30 in questo campionato, rientra in questo weekend dopo avere saltato l’Ungheria per l’impegno nella Petit Le Mans.

Sconto sulla bilancia per le Audi, che come previsto hanno sofferto molto nel toboga dell’Hungaroring. Tom Coronel è scivolato al sesto posto della classifica con Nathanaël Berthon e Gilles Magnus subito alle sue spalle. Le prestazioni del team Comtoyou sono state comunque encomiabili sinora e in Spagna le RS3 torneranno ad occupare un ruolo di outsider. La squadra belga schiererà anche Nicolas Baert, figlio del proprietario Jean-Michel e protagonista del campionato europeo, in qualità di wildcard.

Attesa anche per il team Mulsanne e l’Alfa Romeo di Jean-Karl Vernay, strepitoso quinto in campionato e leader del trofeo indipendenti. Il francese deve difendere otto punti su Tom Coronel e le prestazioni molto convincenti di questa stagione lasciano pensare ad una lotta fino all’ultima manche.

Reduce da una formidabile doppietta nel campionato europeo a Spa-Francorchamps è il pilota che giocherà in casa in questo weekend, Mikel Azcona. I progressi della nuova Cupra sono sotto gli occhi di tutti e questo potrebbe essere l’appuntamento ideale per il primo podio iridato, se non anche per qualcosa in più. Gli ottimi piazzamenti di Slovacchia e Ungheria, che hanno portato il basco al nono posto in campionato, hanno portato dieci chili di zavorra che comunque non dovrebbero rappresentare un grande handicap.

Questo il bollettino completo del compensation weight per il round spagnolo. Si ricorda che Audi, Alfa Romeo e Renault caricano 20 chilogrammi aggiuntivi per l’utilizzo della centralina elettronica “proprietaria” invece di quella unica:

Come detto, non ci sono molti riferimenti per le vetture TCR su questa pista e provengono tutti dal campionato spagnolo (peraltro nel layout senza l’ultima variante), dove Azcona ha fatto la differenza l’anno scorso. Si tratta di una pista molto guidata, dove l’agilità della vettura è fondamentale, ma è presente anche un lungo rettilineo dove i motori di vetture come Audi e Alfa Romeo potranno recitare un ruolo importante.

Programmazione interamente live per questo appuntamento: Eurosport trasmetterà in diretta le qualifiche di sabato e le tre gare di domenica sul suo secondo canale.

2020 FIA WTCR Race of Spain – Ciudad del Motor de Aragón
Round 5/6
31 ottobre-1 novembre 2020

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 5,345 km
Giri da percorrere: 10 (gara-1, gara-2), 12 (gara-3)
Distanza totale: 53,450 km (gara-1, gara-2), 64,140 (gara-3)
Numero di curve: 18
Senso di marcia: antiorario

RECORD

Giro gara: nuovo tracciato
Giro prova: nuovo tracciato
Vittorie pilota: 4 – Yvan Muller
Vittorie costruttore: 6 – Chevrolet
Pole pilota: 3 – Yvan Muller
Pole costruttore: 4 – Seat
Podi pilota: 7 – Yvan Muller
Podi costruttore: 16 – BMW

ALBO D’ORO

PROGRAMMA

Sabato 31 ottobre
8:00-8:45 Prove Libere 1
10:35-11:05 Prove Libere 2
13:15-14:30 Qualifiche – Eurosport 2

Domenica 1 novembre
9:15 Gara-1 – Eurosport 2
12:15 Gara-2 – Eurosport 2
14:15 Gara-3 – Eurosport 2

Immagine copertina: vlineorg.com

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE