WTCR | GP Slovacchia: prima vittoria Hyundai con Catsburg in gara-3

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Secondo posto per Vernay con la Giulietta, Tarquini ancora out al primo giro


Dopo quello di Tom Coronel in gara-2, nella terza manche del WTCR allo Slovakia Ring si è interrotto un altro digiuno. Anche Nick Catsburg, infatti, non vinceva una gara nel mondiale turismo da tre anni e in particolare dal Gran Premio di Germania del 2017 e non saliva sul podio dallo stesso anno in Qatar. Oggi l’olandese ha centrato il primo successo e la prima top 3 su una vettura TCR, portando anche Hyundai alla sua prima vittoria del 2020.

Il pilota del team Engstler ha concretizzato il suo risultato in partenza, beffando Nathanaël Berthon allo spegnersi dei semafori rossi. L’Audi #17 è stata subito scalzata anche da Jean-Karl Vernay, nonostante un contatto tra quest’ultimo e Norbert Michelisz, e non è riuscita a riprendersi la posizione nei dieci giri successivi.

Eccezionale il secondo posto del campione internazionale TCR del 2017, al volante dell’Alfa Romeo Giulietta del team Mulsanne. Il francese si propone adesso anche come protagonista del campionato, dopo avere sfruttato al meglio un weekend favorevole alla sua vettura.

Ai piedi del podio un Gilles Magnus ancora una volta ottimo nel suo ruolo di rookies e Mikel Azcona, che dal 15° posto in griglia ha condotto la sua Cupra León Competición fino al quinto. Il basco, chiamato dal team Zengő per portare il più in alto possibile la nuova vettura nonostante i pochi test svolti, si sta confermando come un pilota di primissimo livello nel panorama turismo mondiale.

Partito male dalla quarta posizione, Tom Coronel ha concluso sesto dopo avere recuperato dal nono posto del primo giro. Il vincitore di gara-2 ha avuto ragione di Esteban Guerrieri nel finale, mentre Santiago Urrutia ha portato la migliore delle Lynk all’ottavo posto.

Top ten completata da Luca Engstler e Norbert Michelisz, che ha perso l’occasione di concretizzare la prima fila venendo tamponato da Vernay alla curva 2. Alle spalle del campione in carica ha chiuso Yann Ehrlacher, superato dalla Hyundai #1 proprio all’ultimo giro. Per il francese è arrivato comunque qualche altro punto buono per la leadership di campionato.

Aurélien Comte ha invece avuto ragione di Yvan Muller in un duello generazionale tutto transalpino per il 12° posto. Buono il debutto di Comte sulla Renault Mégane RS, arrivata a punti in tutte e tre le gare.

Anche in gara-3 Gabriele Tarquini non è andato oltre qualche centinaia di metri. Se in gara-2 era stato spedito nella via di fuga alla seconda curva, in gara-3 la gara dell’abruzzese si è conclusa già alla prima frenata, a causa di un contatto con Yvan Muller che ha spedito la Hyundai #30 contro Tiago Monteiro e poi contro le barriere. Anche Luca Filippi si è fermato già al primo giro, mentre Néstor Girolami e Attila Tassi non hanno preso il via per i danni riportati dalle loro Honda in gara-2. L’argentino è stato anche portato al centro medico dopo il botto dell’ultimo giro.

Con questo secondo posto, Vernay si è aggiudicato il successo nel trofeo indipendenti davanti a Berthon e Magnus, con Coronel quarto.

La classifica di campionato dopo il Gran Premio di Slovacchia vede Ehrlacher al comando con 112 punti, 20 in più rispetto a Coronel e 23 su Vernay. La seconda delle Lynk è quella di Muller, scivolato settimo con 73 punti davanti allo sfortunato Girolami. Comtoyou Racing ha quasi azzerato il gap da Cyan Racing nella classifica squadre, con una differenza di 13 punti a vantaggio del team svedese. Coronel conduce nel trofeo indipendenti con 57 punti a fronte dei 54 di Vernay e dei 38 di Magnus.

Nessuna pausa per il WTCR, che tornerà in pista già nel prossimo weekend con il Gran Premio d’Ungheria all’Hungaroring.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

Immagine copertina: fiawtcr.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

WTCR | GP Slovacchia: prima vittoria Hyundai con Catsburg in gara-3 4
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE