WTCR | GP Italia 2021, Gara 2: Ehrlacher vince in solitaria e si avvicina al titolo

La seconda gara italiana è andata a Yann Ehrlacher che si è portato a +35 sul primo degli inseguitori. Gilles Magnus conquista WTCR Junior e WTCR Trophy.

Il WTCR saluta l’Italia con Yann Ehrlacher che torna a vincere dopo un silenzio durato quattro mesi e mezzo. Per il francese questo è il secondo successo della stagione, che lo porta a eguagliare il numero di vittorie nel 2021 di Vervisch, Vernay e Urrutia.

E su questi tre, il transalpino ha messo altri tasselli che lo avvicinano sempre più al suo secondo titolo nella categoria. Alle sue spalle proprio il belga di casa Audi, seguito dal compagno di squadra Gilles Magnus, autore di un’altra eccellente performance. Un risultato che ha permesso al 22enne belga di diventare campione WTCR Junior e WTCR Trophy.

CRONACA DELLA GARA

Si spengono le luci del semaforo e al via questa volta il poleman, che risponde al nome di Yann Ehrlacher, è riuscito a mantenere la posizione di partenza. Frédéric Vervisch e Gilles Magnus sono riusciti a mantenere la propria posizione, mentre Yvan Muller l’ha persa a vantaggio di Nestor Girolami.

In curva 3 le prime scaramucce tra i piloti con Thed Björk spedito fuori pista da Gilles Magnus, mentre lo svedese tentava di guadagnare la terza piazza. Poco dopo, in curva 4, è stato il turno di Nestor Girolami che è stato dapprima spinto fuori da Yvan Muller e poi nuovamente da Jean-Karl Vernay che a sua volta è stato spedito fuori pista da un contatto con Tom Coronel.

Questi tre piloti sono poi stati costretti a rientrare ai box, dando un saluto anticipato alla propria gara. Il francese ha poi ripreso la via del circuito dopo un giro, ma non è mai riuscito a schiodarsi dall’ultima posizione.

Björk, che era scivolato a centro gruppo, ha dovuto cedere il passo anche a Gabriele Tarquini che, nel corso del quarto giro, si è portato in settima posizione, dopo i primi due giri da incorniciare. L’italiano prossimo al ritiro è infatti stato il miglior al via, risalendo diverse posizioni dalla dodicesima di partenza.

Al giro successivo nuovo controsorpasso di Vervisch su Magnus, dopo che il giovane 22enne aveva passato il ben più esperto compagno di squadra per la seconda posizione.

Nel sesto giro un fiammante “Cinghio” ha sopravanzato anche il compagno di squadra Norbert Michelisz per la sesta posizione. Ma per l’italiano la sua scalata non si è fermata qui, infatti tre tornate più tardi ha mangiato anche la quinta piazza di Esteban Guerrieri. Purtroppo per il campione WTCR 2018, la scalata verso il podio si è interrotta con il muro francese chiamato Yvan Muller. I due sono stati a stretto contatto per circa metà gara, ma il quattro volte iridato non ha mai dato la minima chance, al suo storico rivale, di poter avere la meglio.

Una gara che, oltre al primo giro, è stata più tranquilla rispetto a quella di questa mattina. Dopo 17 giri, Yann Ehrlacher ha tagliato il traguardo in prima posizione, intascandosi 25 punti fondamentali per la lotta mondiale. Dietro di lui il suo primo inseguitore, Frédéric Vervisch che dopo questo week-end accusa un ritardo di 35 punti dal vertice. Sul podio anche Gilles Magnus che ha chiuso i conti del Trofeo Indipendenti e del Trofeo Junior con una gara di anticipo.

Più lontano Yvan Muller ai piedi del podio seguito, a solo mezzo secondo, da Gabriele Tarquini. Sesta piazza per Estaban Guerrieri che è riuscito a tenere alle sue spalle Norbert Michelisz, Thed Björk, Luca Engstler e Rob Huff che completano i primi dieci posti, ma potevano tutti ambire alla piazza dell’argentino.

Undicesimo posto per Azcona, mai in luce nel corso del weekend di Adria. Dodicesima la seconda delle Honda con Attila Tassi che è passato sotto la bandiera a scacchi davanti al vincitore di Gara 1, Santiago Urrutia. Berthon e Monteiro sono i due piloti che raccolgono gli ultimi punti a disposizione in questa gara. 18° posto e ultimo dei piloti a pieni giri per Nicola Baldan.

WTCR 2021, Race of Italy - Vince Ehrlacher
Classifica provvisoria di Gara 2 ad Adria.

A un solo round dal termine (la Race of Russia che si disputerà nell’ultimo weekend di novembre a Sochi, ndr) Yann Ehrlacher consolida la sua leadership in campionato. Il francese esce da Adria con 200 punti e 35 lunghezze in più di Vervisch. Attaccato al belga c’è però Guerrieri con un punto in più di distacco. Scivola quarto Urrutia con 43 punti di ritardo, mentre Vernay e Muller – a pari merito – è quasi fuori dai giochi con i suoi 51 punti di gap dal battistrada.

Nella classifica a squadre, Cyan Racing continua a comandare con 351 punti, mentre in seconda posizione a pari punti – con 63 punti da recuperare – ci sono Comtoyou Team e Cyan Performance.

Immagine di copertina: FIA WTCR Media Area

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS