WTCR | GP Germania: Girolami in pole nell’oscurità

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’argentino precede Ehrlacher, fermato dalla bandiera a scacchi prima dell’ultimo giro lanciato


Dopo 40 minuti di qualifiche iniziati al tramonto e terminati al buio, il poleman del WTCR sulla Nordschleife è risultato essere Néstor Girolami. L’argentino ha sbriciolato il precedente record sul giro secco, appartenente a Thed Björk, chiudendo in 8:51.802, tre secondi e due decimi più veloce del tempo stabilito dallo svedese due anni fa.

La collocazione temporale della sessione ha reso di difficile lettura queste qualifiche. Dopo un primo giro lanciato ad inizio sessione, i piloti hanno atteso circa mezzora prima di dare un nuovo assalto all’Inferno Verde, attendendo l’abbassamento della temperatura dovuto al calare del sole. Ha atteso anche troppo tempo Yann Ehrlacher, più veloce di tutti al termine del primo tentativo lanciato ma rimandato in pista troppo tardi dal suo muretto box: il francese ha preso la bandiera a scacchi senza poter effettuare un nuovo giro, scivolando comunque alle spalle del solo Girolami, più lesto di un secondo e 163 millesimi rispetto al leader del campionato.

Seconda fila per un’altra Honda, quella di un Attila Tassi particolarmente a suo agio sulla Nordschleife dopo avere ottenuto il miglior tempo in entrambe le sessioni di prove libere, e per Björk sulla Lynk #11. Il distacco dell’ungherese e dello svedese si è attestato sui due e tre secondi rispettivamente.

Sempre competitivo lungo i 25 chilometri del Nürburgring è Tom Coronel, buon quinto e migliore dei piloti Audi. Mikel Azcona ha portato la nuovissima Cupra del team Zengő ad una sorprendente sesta piazza. Alle sue spalle Santiago Urrutia, che tuttavia ha saltato un controllo di peso dopo il primo run e probabilmente verrà escluso dalla classifica una volta accertata l’infrazione.

Ottavo Esteban Guerrieri, poleman di gara-1 l’anno scorso ma non altrettanto competitivo nell’oscurità di oggi. L’Alfa Romeo di Jean-Karl Vernay e l’Audi di Nathanaël Berthon formano momentaneamente la prima fila di gara-1, con il poleman di Zolder ancora davanti a tutti, ma con la possibile penalità inflitta ad Urrutia la partenza dal palo della gara di domani verrà assegnata a Yvan Muller, solo 11°.

Segue Gilles Magnus, rallentato da problemi ad un semiasse durante il primo giro lanciato ma comunque capace di segnare un tempo negli ultimi minuti della sessione grazie al rapido lavoro dei meccanici Comtoyou Racing. Il belga ha preceduto Tiago Monteiro e Gábor Kismarty-Lechner, che alla sua prima esperienza sulla Nordschleife ha pagato quasi un minuto e 50 secondi di distacco dalla pole position.

A chiudere lo schieramento Jack Young, privato del suo unico tempo dopo essersi insabbiato alla curva Dunlop (a causa di una foratura) causando una full course yellow in quel tratto di pista, e Bence Boldizs, fermato ai box con bandiera nero-arancione per un problema riguardante il rumore della sua Cupra.

L’appuntamento con gara-1 è per domani alle ore 16:40.

Classifica:

Immagine copertina: Honda Racing WTCR Twitter

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | Il GP Portogallo 2020 secondo Brembo

La Guida ai sistemi frenanti Brembo per la gara all'Autodromo Internacional do Algarve Secondo i tecnici Brembo l’Autódromo...

CONDIVIDI

WTCR | GP Germania: Girolami in pole nell'oscurità 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE