WTCR | GP Germania 2022 – Anteprima

L’Inferno Verde della Nordschleife ospita il secondo round: Girolami comanda la classifica, ma Azcona ha già sbloccato il conteggio delle vittorie con Hyundai


Per il secondo appuntamento della stagione 2022, il WTCR passa da un contesto di gara al suo esatto opposto. Dalle strette stradine di Pau ci si sposta sulla Nordschleife, l'”Inferno Verde” che da quasi un decennio rappresenta un appuntamento fisso con il mondiale turismo e la sede del suo Gran Premio di Germania.

La stagione si è aperta soprattutto nel segno di Honda, ma non solo. La doppietta in qualifica e in gara-1 ha lanciato nell’orbita del round francese Néstor Girolami ed Esteban Guerrieri, primo e secondo anche nella classifica di campionato e storicamente molto veloci sulla Nordschleife, ma anche Mikel Azcona ha ribadito il suo ruolo di assoluto riferimento delle competizioni turismo imponendosi alla sua prima uscita da pilota Hyundai.

“Bebu” è stato protagonista anche quest’anno di un avvio di stagione molto competitivo, ma dopo tre stagioni cadute lentamente ma inesorabilmente in basso col trascorrere degli eventi quest’anno dovrà cercare di essere più costante e in particolar modo di restare lontano dai guai. Il libro dei record della Nordschleife alla voce del giro più veloce in qualifica su una vettura TCR porta il suo nome, come testimonianza delle pole position conquistate in entrambe le ultime due edizioni ma mai convertite in vittoria.

Le ottime prestazioni di Honda in Francia sono state subito osservate dal sistema del compensation weight che in virtù dei tempi registrati in qualifica dai due argentini a Pau ha decretato la zavorra massima, da quest’anno pari a 40 chili e non più a 60. Le Civic saranno le uniche vetture penalizzate in questo weekend, che insieme a quello di Pau inciderà a sua volta su quello dell’Ungheria che verrà. Ecco il bollettino completo di questo appuntamento:

Il weekend dei motori 20-22 maggio 2022

Come si ripete ogni anno, tuttavia, il bilanciamento delle prestazioni su una pista come la Nordschleife lo fa soprattutto il pilota e il team Münnich dispone di due autentici fuoriclasse che lungo l’infinito serpentone sito nella foresta dell’Eifel si trovano a grande agio e sapranno ugualmente destreggiarsi alla grande. Al contrario, Honda dispone da Balance internazionale di un’altezza da terra inferiore rispetto a Hyundai e Lynk e questo darà un vantaggio sul lunghissimo rettilineo del Döttinger, dove le vetture sudcoreane e quelle cinesi pagheranno anche la potenza inferiore imposta sempre dal bollettino della WSC.

Dopo tre stagioni in cui è stato relegato al ruolo di comparsa su questa leggendaria pista, ottenendo comunque un eccezionale quarto posto nel 2020, Azcona potrà finalmente confrontarsi con la Nordschleife al volante di una vettura competitiva come la Hyundai Elantra N autrice di una doppietta nella main race dell’anno passato con Jean-Karl Vernay e Luca Engstler, due piloti che peraltro non sono più parte di questa serie. Il basco ha sfruttato alla perfezione la convulsa partenza di gara-2 a Pau e ritrovatosi subito al comando ha dato vita ad un autentico assolo, rivelandosi inavvicinabile per chiunque. Dopo un paio di annate complicate per Hyundai, la sensazione è che con il due volte campione europeo TCR tra le proprie fila si sia puntato sul cavallo giusto.

Chi ha giocato di rimessa nella prima uscita stagionale è Cyan Racing, con le sue cinque Lynk 03. I buoni piazzamenti non sono mancati, con un secondo e due terzi posti, ma la vittoria non è mai stata un obiettivo reale a giudicare dall’andamento delle due manche di Pau. Fine settimana particolarmente sfortunato per il campione in carica Yann Ehrlacher, costretto ad accontentarsi di una manciata di punti in gara-2 per una foratura, ma anche l’alsaziano su questa pista è sempre stato tra i piloti più veloci e la vittoria del 2020 lo dimostra. Il riferimento dello squadrone sino-svedese in questo momento è invece Santiago Urrutia, esattamente il pilota che ha colto il miglior piazzamento per l’ex team Polestar in Francia con la seconda posizione di gara-2.

Solitamente molto competitive sui 25 chilometri del Nürburgring sono anche le Audi. Rimasto senza podi in Francia, il team Comtoyou ha incassato un quarto posto con Nathanaël Berthon confermando di essere un passo più indietro rispetto alle tre avversarie asiatiche. Il palmarès dei quattro piloti di Ingolstadt su questa pista non è incoraggiante e i risultati migliori di Audi sono arrivati con piloti che non sono più in forza nel WTCR, ma un pilota esperto come Berthon e soprattutto un giovane in rampa di lancio come Gilles Magnus possono essere elementi indicati per portare comunque a casa altri piazzamenti di rilievo. Un altro pilota sempre ben piazzato sulla Nordschleife è Tom Coronel, peraltro reduce da una vittoria nella serie europea a Le Castellet sabato scorso.

In casa Cupra invece il primo appuntamento del campionato ha dato la prova definitiva che quest’anno non si potrà concorrere per risultati di prestigio. Il team Zengő e i suoi rappresentanti in pista, Robert Huff e Dániel Nagy, dovranno cercare soprattutto di cogliere le occasioni che si porranno loro lungo la via e questo weekend non sembra essere lo scenario migliore per offrire situazioni inaspettate. Ad ogni modo, l’iridato 2012 è al comando del WTCR Trophy e quello potrebbe essere un obiettivo plausibile per salvare questa stagione che si preannuncia già complicata.

2022 FIA WTCR Race of Germany – Nürburgring Nordschleife
Round 2/10
26-28 maggio 2022

Il weekend dei motori 20-22 maggio 2022

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 25,378 km
Giri da percorrere: 3 (gara-1, gara-2)
Distanza totale: 76,134 km (gara-1, gara-2)
Numero di curve: 64
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara TCR: 8:53.608 – Jean-Karl Vernay – Hyundai – 2021
Giro gara mondiale turismo: 8:40.352 – José María López – Citroën – 2015
Giro prova TCR: 8:51.802 – Néstor Girolami – Honda – 2020
Giro prova mondiale turismo: 8:35.541 – José María López – Citroën – 2016
Vittorie pilota: 4 – Andy Priaulx, Yvan Muller
Vittorie costruttore: 11 – BMW
Pole pilota: 2 – Gabriele Tarquini, José María López, Thed Björk, Néstor Girolami
Pole costruttore: 4 – Honda
Podi pilota: 10 – Yvan Muller
Podi costruttore: 20 – BMW

ALBO D’ORO

Il weekend dei motori 20-22 maggio 2022

PROGRAMMA

Giovedì 26 maggio
14:30-15:10 Prove Libere 1 – Eurosport Player
19:00-19:40 Prove Libere 2 – Eurosport Player

Venerdì 27 maggio
13:00-13:40 Qualifiche – Eurosport Player (Eurosport 2 28/5 9:00)

Sabato 28 maggio
10:00 Gara-1 – Eurosport 2, Eurosport Player
12:35 Gara-2 – Eurosport Player (Eurosport 2 29/5 1:00)

Immagine copertina: fiawtcr.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS