WTCR | GP Belgio: Néstor Girolami vince gara-1

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Honda a due facce: due vetture sul podio, due vetture ritirate per problemi al motore


Esattamente come nel 2019, la prima gara del WTCR 2020 è andata ad una Honda guidata da un pilota argentino. Se l’anno scorso a Marrakech ad imporsi era stato Esteban Guerrieri, oggi a Zolder è toccato invece a Néstor Girolami, scattato dalla pole invertita e leader della corsa dal primo all’ultimo giro.

Una Honda davvero a due facce in questa corsa d’apertura. A fronte della vittoria di Girolami e del terzo posto di Attila Tassi, al primo podio nel mondiale turismo, sono arrivati anche i problemi al motore che hanno fermato Guerrieri e Tiago Monteiro rispettivamente al terzo e al settimo giro. A giudicare dalla grande fumata bianca uscita dal retrotreno delle due Civic si potrebbe trattare di un problema al turbo, ma Monteiro ha parlato anche di temperature dell’acqua particolarmente elevate.

Tra le due Honda del team Münnich si è piazzato un solido Thed Björk, che ha ben concretizzato la partenza dal terzo posto in griglia chiudendo secondo. Uno start non azzeccato è costato la lotta per il podio a Jean-Karl Vernay, che da secondo si è ritrovato quinto e lì è rimasto fino alla fine, preceduto anche da Tom Coronel.

Le altre tre Lynk sono arrivate in fila, alle spalle dell’Alfa Romeo di Vernay, con Santiago Urrutia davanti a Yann Ehrlacher e Yvan Muller, con il quattro volte iridato scavalcato dai due giovani compagni di squadra in partenza.

Le Audi di Nathanaël Berthon e Gilles Magnus hanno chiuso la top ten, preservandosi per una gara-2 in cui avranno una grande occasione di primeggiare.

Fuori dalla top ten è andata in scena una gara molto più combattuta, con il campione in carica Norbert Michelisz 11° dopo un corpo a corpo piuttosto duro con il compagno di marca Luca Engstler. Schermaglie anche tra un’altra Hyundai, quella di Gabriele Tarquini, e il coriaceo rookie Jack Young, che al suo debutto nel WTCR ha avuto subito modo di confrontarsi con il pilota più esperto e vincente avendone la peggio. Il britannico della Renault è stato costretto al ritiro con il parafango anteriore danneggiato.

Il team Vuković si è rifatto grazie a Dylan O’Keeffe, ottimo 13° alla sua prima apparizione a livello mondiale. L’australiano ha preceduto Nick Catsburg e lo stesso Tarquini. Debutto difficile per la nuova Cupra, con Mikel Azcona solo 16°.

Gara da dimenticare anche per Luca Filippi, partito ultimo per non essersi presentato al controllo del peso dopo le qualifiche di ieri. Il piemontese, alla guida della seconda Alfa Romeo in qualità di wildcard, è stato anche protagonista di un dritto alla curva Bolderberg al quinto giro concludendo poi 18°.

La vittoria nel trofeo indipendenti è andata quindi a Coronel davanti a Vernay, Berthon e Magnus, con il belga che si è invece imposto nel trofeo rookies.

Includendo tutti i bonus delle qualifiche, Girolami comanda la classifica di campionato con 25 punti davanti a Björk con 24 e ad Ehrlacher con 18. Cyan Performance è invece leader della classifica team con 36 punti contro i 29 di Cyan Racing e i 26 di Comtoyou Racing.

Alle 14:15 è fissata la rivincita, con Berthon in pole grazie al miglior tempo segnato nella Q3 di ieri.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

Immagine copertina: fiawtcr.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

WTCR | GP Belgio: Néstor Girolami vince gara-1 5
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE