WTCR | GP Aragona: doppio Urrutia in qualifica, Honda ancora in crisi

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’uruguayano è in pole per gara-1 e gara-3 ma la classifica sorride anche a Ehrlacher, più vicino al titolo WTCR


L’ultima sessione di qualifica del WTCR 2020, quella del Gran Premio d’Aragona sul tracciato di Alcañiz, ha arriso a Santiago Urrutia, al marchio Lynk e a tutto il team Cyan Racing. L’uruguayano ha primeggiato sia nella Q1 che nella Q3 prendendosi così le pole position della prima e dell’ultima gara di domani, mentre la griglia invertita di gara-2 vedrà Yvan Muller aprire il gruppo.

Urrutia ha concluso al comando la prima sessione precedendo Jean-Karl Vernay di appena sei millesimi. Il francese ha fallito l’assalto alla prima pole position di poco e non è riuscito a rifarsi nella Q3, arrivando dritto alla staccata della prima curva. L’Alfa Romeo #69 prenderà il via dal quinto posto in gara-3.

La giornata odierna sorride anche al leader del campionato, Yann Ehrlacher, qualificatosi quinto per gara-1 e secondo per gara-3. Piazzamenti che sono valsi altri cinque punti al francese, portatosi a +31 su un Esteban Guerrieri in crisi come tutto il team Honda Münnich Motorsport.

Per la squadra nippo-tedesca la situazione non è affatto migliorata rispetto a due settimane fa, nemmeno con un alleggerimento sulla bilancia dovuto alla revisione del compensation weight. L’unico pilota a passare la Q1 è stato Néstor Girolami, poi 12°, mentre Guerrieri partirà 16° in gara-1 e 18° nelle due corse successive.

Terzo al termine della Q3 è Nathanaël Berthon, altro grande protagonista del campionato almeno sul giro secco. Il francese ha conquistato la pole tra gli indipendenti limando un punticino a Vernay. Thed Björk dividerà la seconda fila di gara-3 con l’Audi #17 del team Comtoyou.

Subito fuori dalla Q3 Mikel Azcona, che ha invece portato a casa il terzo posto sulla griglia di gara-1. Per il basco sarà più difficile riportare la nuova Cupra alla vittoria, ma la giornata di domani potrebbe significare altri punti importanti per l’ex campione europeo e per il team Zengő.

Pole di gara-2 a Muller, decimo al termine della Q2 dopo avere disputato solo un run. Pur avendo il passo per giocarsi la tranche finale, il quattro volte iridato ha preferito ripiegare su una possibilità di successo con la griglia invertita. Nella seconda manche Muller precederà in griglia Norbert Michelisz, ancora in caccia del primo podio stagionale, il vincitore del trofeo rookies Gilles Magnus e Gabriele Tarquini.

Ancora una volta ottimi i progressi di Bence Boldizs, 11° al volante della seconda Cupra. Il primo “taglio” ha eliminato anche Tom Coronel, ora escluso matematicamente dalla lotta iridata e 13° in griglia per tutte e tre le gare di domani.

Solo 19° Luca Filippi, che ha preceduto le Hyundai di Mitchell Cheah e della wildcard José Manuel Sapag. Una penalità costringerà Luca Engstler (15°) a partire 19° in gara-1, a causa dell’incidente con Girolami nell’ultima manche del Gran Premio di Spagna, mentre Attila Tassi (14°) chiuderà la griglia della prima corsa per la sostituzione del motore a seguito di una rottura patita nelle prove libere.

La prima delle tre gare del Gran Premio d’Aragona è prevista per domani alle 9:15 ma non è escluso che si possa andare incontro anche ad un rinvio, qualora si dovesse ripresentare la nebbia che ha ritardato lo svolgimento delle prove libere di questa mattina.

Classifica Q1:

Classifica finale:

Immagini: fiawtcr.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci