WTCR | GP Aragona 2020 – Anteprima

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il gran finale del WTCR si svolgerà ancora ad Alcañiz, con 11 piloti matematicamente in corsa per il titolo


Il WTCR 2020 si appresta alla sua conclusione. Un campionato sprint, iniziato appena due mesi fa in Belgio e proseguito non senza qualche intoppo di percorso.

Il gran finale di questa stagione doveva disputarsi sul rinnovato circuito di Adria, ma i lavori di allungamento della pista hanno subito forti ritardi causa Covid-19 e pertanto FIA ed Eurosport Events hanno deciso di restare ad Alcañiz, per un secondo evento dopo quello di due settimane fa. Questo round prenderà il nome di Gran Premio d’Aragona, un unicum nella storia del mondiale turismo.

Il titolo della coppa del mondo turismo 2020 si deciderà tra ben 11 piloti, racchiusi in 80 punti a fronte degli 85 ancora in palio. Scorrendo la classifica di campionato si tende a pensare che la lotta principale sarà a due, con Yann Ehrlacher contro Esteban Guerrieri, ma tre gare sono tante e le variabili in gioco ancora di più, pertanto le sorprese non sono assolutamente da escludere.

Vale la pena di iniziare dal compensation weight stilato per questo ultimo round. Le difficoltà incontrate da Honda nel primo appuntamento in Aragona hanno avuto un risvolto anche sul sistema di zavorre, con le Civic che peseranno 30 chili in meno rispetto a due settimane fa. Pur non avendo vissuto un weekend eccezionale, invece, Ehrlacher in questo Gran Premio decisivo correrà con 10 chili in più per effetto della vittoria di Thed Björk e dei podi di Yvan Muller e Santiago Urrutia. Le Lynk 03 peseranno 1365 chili, le Honda Civic 30 in meno.

Le vetture più leggere in pista saranno ancora una volta Alfa Romeo e Renault con 1275 chili mentre Hyundai, Cupra e Audi hanno ricevuto a loro volta zavorra extra. Ecco il bollettino completo:

Una situazione che potrebbe avvantaggiare in particolar modo Jean-Karl Vernay, molto veloce ma anche sfortunato nel primo round spagnolo. Il francese deve recuperare 44 punti su Ehrlacher ma la pole (poi persa) e la vittoria in gara-1 nel Gran Premio di Spagna devono rappresentare una forte indicazione di competitività e un motivo di incoraggiamento, poiché la Giulietta Veloce non ha subito variazioni di peso nel frattempo.

Terzo in campionato è Muller, che a sua volta ha perso per strada qualche punto nel round di due settimane fa per problemi di affidabilità della sua Lynk, ma è presumibile che il team Cyan Racing faccia all-in sul nipote del quattro volte iridato, che godrà di tutto l’appoggio dei suoi tre compagni di squadra.

Appesantite le Audi che pur non avendo concretizzato appieno, ancora una volta, le buone potenzialità messe in campo, due settimane fa hanno ribadito l’ottimo lavoro del team Comtoyou. La squadra belga è reduce da una scorpacciata di titoli nel campionato europeo, vinto lo scorso weekend da Mehdi Bennani assieme al titolo squadre e a quello junior conquistato da Nicolas Baert, e il ruolo di outsider nel WTCR ha ridato linfa dopo un 2019 molto difficile. Gilles Magnus è a -53 da Ehrlacher e ha già fatto suo il trofeo rookies, mentre Nathanaël Berthon è 12 lunghezze più indietro e Tom Coronel è l’ultimo degli 11 ancora in lizza per il titolo dopo essere scomparso dai radar tra Ungheria e Spagna.

Altra mina vagante è Mikel Azcona, che ha portato finalmente al successo la nuova Cupra gestita dal team Zengő e conta di replicarsi in questo weekend decisivo. Il basco nel frattempo ha vinto tre delle quattro gare disputate nel campionato europeo tra Spa-Francorchamps e Jarama, confermando di essere uno dei piloti turismo più forti in circolazione.

Completamente fuori dai giochi è l’armata Hyundai, che chiuderà questo difficile campionato lottando solamente per i successi di tappa. Gabriele Tarquini è il pilota meglio piazzato in classifica ma ha un solo punto in più rispetto a Norbert Michelisz, che nella sua stagione da campione in carica non è ancora riuscito a salire sul podio. Sulle vetture del team Engstler torneranno invece Luca Engstler, reduce da uno sfortunato weekend nel campionato tedesco ad Oschersleben in cui la squadra del padre ha comunque vinto il titolo con Antti Buri, e Mitchell Cheah: il malese sostituirà Nick Catsburg, guarito dal Covid-19 ma impegnato nella 12h di Sebring al volante di una Corvette.

Due le wildcard impegnate in questo appuntamento conclusivo. Per la quarta volta quest’anno Luca Filippi salirà sulla seconda Alfa Romeo del team Mulsanne, mentre l’argentino José Manuel Sapag riporterà in pista una Hyundai del team Target Competition dopo il debutto dell’Hungaroring.

In palio anche il titolo indipendenti, o WTCR Trophy, con Jean-Karl Vernay che dovrà difendersi dal triplice assalto dei piloti Audi. Con 34 punti da assegnare, il francese ha un vantaggio di 15 su Magnus, 16 su Berthon e 20 su Coronel. Quattro sono anche le squadre matematicamente in lizza per il titolo team: 153 i punti da assegnare, Cyan Racing ne ha 55 su All-Inkl.com Münnich Motorsport, 92 su Cyan Performance e 102 su Comtoyou Racing.

Completa è la programmazione live di Eurosport per questo weekend, con qualifiche e gare trasmesse dal primo canale.

2020 FIA WTCR Race of Aragón – Ciudad del Motor de Aragón
Round 6/6
14-15 novembre 2020

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 5,397 km
Giri da percorrere: 10 (gara-1, gara-2), 12 (gara-3)
Distanza totale: 53,970 km (gara-1, gara-2), 64,764 (gara-3)
Numero di curve: 22
Senso di marcia: antiorario

RECORD

Non ci sono record in quanto si tratta di un circuito nuovo.

ALBO D’ORO

Non ci sono record in quanto si tratta della prima edizione del Gran Premio d’Aragona.

PROGRAMMA

Sabato 14 novembre
9:30-10:15 Prove Libere 1
12:00-12:30 Prove Libere 2
15:00-16:00 Qualifiche – Eurosport 1

Domenica 15 novembre
9:15 Gara-1 – Eurosport 1
13:15 Gara-2 – Eurosport 1
15:15 Gara-3 – Eurosport 1

Immagine copertina: fiawtcr.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci