WTCR | GP Arabia Saudita 2022: Gilles Magnus vince gara-2 e chiude l’epoca del mondiale turismo

WTCRTop
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
27 Novembre 2022 - 21:33
Home  »  WTCRTop

Il triplice scontro tra Franco Girolami, Tassi e Catsburg spalanca le porte al belga, che vince davanti a Davidovski e Azcona. L’incidente tra Berthon e Huff vale il secondo posto in campionato a Néstor Girolami

Gilles Magnus è l’ultimo, storico vincitore di una gara del mondiale turismo. Il belga ha vinto la seconda manche del Gran Premio dell’Arabia Saudita a Jeddah e ha scritto la parola fine nel glorioso libro del WTCC-WTCR, dopo mezzora di grande azione senza alcuna esclusione di colpi.

Il successo di Magnus, che sarebbe arrivato per distacco senza il triste arrivo in regime di safety car, è stato propiziato da un grave errore di Franco Girolami all’inizio del terzo giro. L’argentino ha sbagliato la frenata della prima variante cercando di sopravanzare Nick Catsburg per il secondo posto, centrando il leader Attila Tassi e coinvolgendo anche lo stesso Catsburg nella carambola. Tutti e tre sono stati costretti al ritiro e Magnus, che li seguiva, si è ritrovato primo senza colpo ferire. Il ritiro di Girolami costerà all’argentino anche la leadership del TCR World Ranking, che da mercoledì sarà appannaggio di Ma Qinghua.

Se l’ultimo podio di un campionato è da definirsi storico per definizione altrettanto si può dire del secondo posto di Viktor Davidovski, primo macedone del nord a correre nel mondiale turismo e a conquistare una top 3. Particolarmente significativa la difesa del guest del team Audi Comtoyou nei confronti di Mikel Azcona, che per l’intera durata di gara-2 ha cercato di avere ragione della RS3 #110 rivelatasi tuttavia insuperabile soprattutto sui lunghi rettilinei della pista di Jeddah. Quarta posizione per la seconda Hyundai del team BRC Racing, quella di Norbert Michelisz.

Il principale motivo di interesse di questa gara era legato alla lotta per il secondo posto in campionato tra Nathanaël Berthon e Néstor Girolami ed è stato proprio il francese a giocarsi ogni possibilità nell’episodio che ha concluso anticipatamente le ostilità. Il pilota Audi si è imbattuto nella stoica resistenza di Robert Huff, che ha guidato da vero campione onorando ulteriormente una stagione strepitosa al volante della Cupra del team Zengő. Berthon ha perso la pazienza per le difese (a suo dire) troppo aggressive di Huff e al 16° giro, all’ultima curva, è venuto duramente a contatto con il #79 danneggiando irreparabilmente la sospensione anteriore destra della sua vettura. Huff ha quindi concluso quinto davanti a Tom Coronel.

Girolami si è così potuto accontentare dell’ottava posizione, scavalcato da Dániel Nagy pochi secondi prima della safety car finale. Ottimo il recupero dell’ungherese, che ha stallato in partenza ma è riuscito a risalire il gruppo fino al settimo posto, secondo miglior piazzamento stagionale dopo la quarta piazza di gara-2 in Spagna. Tiago Monteiro, Ahmed Bin Khanen ed Esteban Guerrieri hanno completato l’ordine d’arrivo, con l’argentino finito rovinosamente in testacoda all’inizio del secondo giro con un errore analogo a quello di Franco Girolami alla prima curva.

La classifica finale del campionato vede quindi Azcona campione con 337 punti contro i 254 di Néstor Girolami, i 240 di Berthon, i 222 di Michelisz e i 210 di Magnus e Huff, con il belga avvantaggiato dalle sue tre vittorie contro le due del britannico. Huff ha vinto il WTCR Trophy con due round d’anticipo mentre BRC Racing si è aggiudicata l’ultimo titolo squadre.

Dopo 18 stagioni e 401 gare si è così conclusa la storia del campionato mondiale turismo, noto come coppa del mondo FIA dal 2018 per l’assenza (obbligata dal regolamento tecnico) di vetture ufficiali propriamente dette. Secondo i progetti della Federazione Internazionale nel 2023 il WTCR sarà un evento in prova unica ma nessun altro dettaglio a riguardo è stato offerto finora. Ciò che è certo è che la WSC di Marcello Lotti riprenderà in mano il pallino del gioco con il TCR World Tour, che seguirà i principali campionati nazionali e regionali del mondo concludendosi a Bathurst con l’ultima prova del campionato australiano.

Classifica:

WTCR | GP Arabia Saudita 2022: Gilles Magnus vince gara-2 e chiude l'epoca del mondiale turismo

Immagine copertina: fiawtcr.com

I Commenti sono chiusi.