WTCR | GP Arabia Saudita 2022: Berthon domina gara-1 e si avvicina al secondo posto in classifica

WTCR
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
27 Novembre 2022 - 18:48
Home  »  WTCR

Il francese guida dall’inizio alla fine e resiste agli attacchi di Michelisz per la seconda vittoria stagionale; Coronel completa il podio su regalo di Franco Girolami

L’atto finale del WTCR, il Gran Premio dell’Arabia Saudita a Jeddah, ha preso il via con gara-1, la numero 400 nella storia del mondiale turismo dal 2005. Nathanaël Berthon si è aggiudicato la vittoria in questo ultimo traguardo simbolico del campionato avvicinandosi pericolosamente alla seconda posizione nella classifica generale.

Il francese del team Audi Comtoyou non ha commesso la minima sbavatura dalla pole position, resistendo agli attacchi di Norbert Michelisz per gran parte della corsa. Nelle ultime fasi è stato anzi il magiaro a doversi guardare maggiormente le spalle per l’offensiva di uno scatenato Franco Girolami, il quale non ha lesinato una condotta di gara molto “argentina” con staccate al limite e anche qualche bussata nei confronti della Hyundai #5.

Un potenziale primo podio per il più giovane dei due fratelli cordobesi è stato vanificato da un gioco di squadra di Comtoyou Racing, che dopo avere lasciato strada libera a Girolami nei primi giri ha imposto un nuovo scambio di posizioni che ha portato al terzo posto Tom Coronel. Per l’olandese è arrivata così la prima top 3 stagionale, nonché la prima dalla gara-1 di Adria dell’anno scorso.

Coronel ha comunque costruito il piazzamento affrontando a muso duro il nuovo campione Mikel Azcona al via. Alla prima variante l’Audi #33 ha portato fuori traiettoria il pilota basco, che ha dovuto lasciare strada anche alle altre RS3 di Girolami e Gilles Magnus. Proprio con il belga, Azcona ha ingaggiato una lunga lotta che ha portato anche ad uno scontro nel corso del 25° giro: per non correre il rischio di penalità BRC Racing ha suggerito al #96 di rendere la posizione e la classifica si è così congelata fino alla bandiera a scacchi, con Magnus quinto e Azcona sesto.

Nick Catsburg l’ha spuntata su Viktor Davidovski in un duello tra wildcard per l’ottavo posto, mentre Robert Huff ha concluso nono grazie anche ad un audace sorpasso su Esteban Guerrieri al nono giro, ottenuto sfruttando il gioco delle traiettorie nel primo settore della pista saudita.

Guerrieri ha poi dovuto lasciare spazio al compagno di squadra Néstor Girolami, scattato ottimamente dall’ultima posizione dopo l’esclusione dalle qualifiche di ieri ma evidentemente senza passo di gara con una Honda appesantita dal compensation weight e sofferente sugli allunghi di Jeddah rispetto alle avversarie. Girolami ha comunque salvato il salvabile per la classifica di campionato e gara-2 partirà da una prospettiva differente soprattutto per il suo avversari, Berthon.

Buon 12° posto per il pilota locale Ahmen Bin Khanen, che si è tolto la soddisfazione di precedere Tiago Monteiro. A fondo classifica Attila Tassi, rimasto fermo in griglia al semaforo verde e ripartito attardato di diversi giri, mentre Dániel Nagy si è ritirato per una foratura a seguito di un contatto con una barriera.

Con Azcona già campione, la lotta per il secondo posto vede ora Girolami e Berthon separati da sole cinque lunghezze a vantaggio dell’argentino, il quale partirà però ultimo anche in gara-2 a fronte del decimo posto del transalpino.

L’appuntamento con l’ultima, storica battaglia del WTCR è per le ore 20:15 italiane con gara-2. A partire dalla pole sarà proprio Tassi, davanti a Davidovski.

Classifica:

WTCR | GP Arabia Saudita 2022: Berthon domina gara-1 e si avvicina al secondo posto in classifica

Immagine copertina: fiawtcr.com

I Commenti sono chiusi.