WTCR | GP Arabia Saudita 2022 – Anteprima di Jeddah

di Federico Benedusi @federicob95
25 Novembre 2022 - 10:04

Dopo 18 stagioni, la sfida iridata tra Azcona e Girolami chiuderà un’epoca di memorie straordinarie: dal 2023 cambierà tutto

Alla sua 18esima stagione e dopo 401 gare (a tanto arriverà il conteggio domenica sera), la storia del mondiale turismo per come lo abbiamo conosciuto in epoca moderna giungerà a conclusione. I fatti che hanno portato alla chiusura del cerchio sono già noti e non verranno qui riassunti un’altra volta, ma la realtà è che pur non dichiarando il WTCR del tutto sepolto dal 2023 si osserverà un panorama molto differente rispetto a quello a cui gli appassionati di motorsport sono stati abituati sin dal 2005.

L’atto finale della coppa del mondo FIA andrà in scena sotto le luci artificiali della pista cittadina di Jeddah, per il primo e unico Gran Premio dell’Arabia Saudita. Per l’occasione si utilizzerà un layout più “touring-friendly” del tracciato, tramite una piccola bretella che congiungerà le curve 5 e 20 della versione utilizzata dalla F1. Su 3450 metri di pista dovrebbero aprirsi tra le due e le tre zone di sorpasso, rendendo l’azione molto interessante.

La sfida per il titolo 2022 del WTCR è ormai un affare a due. I pretendenti rimasti sono infatti Mikel Azcona e Néstor Girolami, sicuramente tra i migliori interpreti globali delle competizioni turismo ed entrambi alla loro prima occasione di giocarsi un’iride della specialità. Il basco della Hyundai vanta un margine di ben 60 punti sull’argentino della Honda e ha già avuto una possibilità di chiudere la partita in Bahrain, dove “Bebu” è stato comunque bravo a limitare i danni quanto basta nonostante una Civic in vistosa difficoltà. I punti ancora da assegnare sono 65, pertanto si potrebbe arrivare alle gare di domenica senza più nulla in palio qualora Azcona non dovesse perdere più di cinque punti nelle qualifiche.

In gioco anche il titolo riservato alle squadre, con protagoniste proprio le compagini che lottano per il titolo piloti. Hyundai BRC Racing ha 476 punti a fronte dei 372 di Honda Münnich Motorsport e da assegnare ce ne sono ancora 116, in questo caso conterà anche il lavoro di Norbert Michelisz ed Esteban Guerrieri rispettivamente ma pure questo traguardo è ormai molto vicino.

Per quanto riguarda il compensation weight, Hyundai ha guadagnato dieci chili dopo l’eccellente prestazione sul giro secco a Sakhir mentre Honda ha mantenuto ancora una volta i 40 chili aggiuntivi portati per quasi tutta la stagione che volge al termine. Peso base per Audi (eccezion fatta per le due wildcard, con dieci chili di zavorra da regolamento) e Cupra.

WTCR | GP Arabia Saudita 2022 - Anteprima di Jeddah

Michelisz, tornato alla vittoria in Bahrain dopo oltre un anno, è anche il primo pretendente al terzo posto di Nathanaël Berthon nella classifica piloti vista la quasi sicura assenza di Robert Huff, che figura in entry list ma ha annunciato la separazione da Zengő Motorsport. Il britannico si è aggiudicato un’altra vittoria a Macao (l’11esima, anche se i successi nel Guia Race propriamente detto restano otto) la scorsa settimana al volante della nuova MG 5 TCR e non dovrebbe più essere della partita per quanto riguarda il mondiale.

Avvicendamento in casa Audi Comtoyou, con Mehdi Bennani che si è infortunato alla coscia destra nell’incidente occorsogli durante il primo giro di gara-2 a Sakhir. Il marocchino ha richiesto un’operazione e al suo posto a Jeddah correrà Franco Girolami, che questa volta sarà quindi eleggibile per i punti del campionato mentre il suo posto di wildcard sarà preso da Ahmed Bin Khanen al fianco di Viktor Davidovski. Gilles Magnus, che ha causato lo scontro con Bennani in Bahrain, sconterà tre posizioni di penalità sulla griglia di gara-1 domenica.

Partecipando anche a quest’ultimo weekend, il recordman di presenze nel mondiale turismo Tom Coronel giungerà a quota 389 partenze su 401 corse. Ben dieci i DNS dell’olandese dal 2005 ad oggi, sfortunato in diverse occasioni nel corso degli anni. L’unico evento disertato è però il Gran Premio di Francia 2014, poiché la sua Chevrolet Cruze non venne riparata in tempo da ROAL Motorsport negli appena sette giorni che separarono Le Castellet dal precedente round di Marrakech, nel quale Coronel rimase coinvolto in un incidente al via di gara-2.

2022 FIA WTCR Race of Saudi Arabia – Jeddah Corniche Circuit
Round 9/9
25-27 novembre 2022

WTCR | GP Arabia Saudita 2022 - Anteprima di Jeddah

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 3,450 km
Tempo di gara: 30′ + 1 giro (gara-1), 25′ + 1 giro (gara-2)
Numero di curve: 12
Senso di marcia: antiorario

RECORD

Non ci sono record in quanto si tratta del primo Gran Premio dell’Arabia Saudita del mondiale turismo e della prima apparizione di un campionato TCR sulla pista di Jeddah.

PROGRAMMA

Venerdì 25 novembre
19:30-20:30 (17:30-18:30) Test

Sabato 26 novembre
13:00-13:45 (11:00-11:45) Prove Libere 1 – Eurosport Player
16:00-16:30 (14:00-14:30) Prove Libere 2 – Eurosport Player
18:30-19:45 (16:30-17:45) Qualifiche – Eurosport 1, Eurosport Player

Domenica 27 novembre
19:45 (17:45) Gara-1 – Eurosport 1, Eurosport Player
22:15 (20:15) Gara-2 – Eurosport Player (22:20 Eurosport 1)

Immagine copertina: fiawtcr.com