WTCR | Ahmed Bin Khanen si aggiunge alle wildcard di Jeddah su una Audi del team Comtoyou

di Federico Benedusi @federicob95
18 Novembre 2022 - 11:14

Il pilota saudita farà gli onori di casa nell’ultimo, storico appuntamento del mondiale turismo

Si è arricchita di un’ulteriore vettura la entry list del Gran Premio dell’Arabia Saudita che a Jeddah chiuderà la lunga e ricca storia del mondiale turismo con il format del WTCR. Ahmed Bin Khanen farà gli onori di casa al volante di un’altra Audi del team Comtoyou Racing, oltre alle quattro schierate full-time e alle due fornite alle wildcard Franco Girolami e Viktor Davidovski.

Il nome di Bin Khanen, 33enne di Riyadh, è sconosciuto ai più. Il saudita è entrato nel mondo del motorsport vincendo la GT Academy Middle East nel 2014, premio che gli ha garantito un posto nel programma ufficiale Nissan GT3. Ha corso la 24h di Dubai, nel campionato nazionale del Bahrain e in seguito nel Jaguar i-Pace eTrophy concludendo terzo nella classifica Pro-Am della stagione 2018-2019.

In qualità di wildcard, anche Bin Khanen caricherà ulteriori dieci chili di zavorra sulla sua Audi e non correrà per i punti iridati. “Ho sempre amato le categorie TCR e ho seguito i campionati di tutto il mondo”, ha detto. “Ora il WTCR correrà nel mio Paese ed esserne parte sarà una buona opportunità. Sarà una grande gara e sono entusiasta perché le TCR offrono sempre una competizione serrata. Questo è il motivo per cui questa categoria è così bella, ci sono sempre grandi battaglie in pista.

Ho sempre corso tra i muretti nel trofeo Jaguar e anche su circuiti più stretti di Jeddah, quindi non sono spaventato da questo e anzi apprezzo molto questa pista. Voglio ottenere i migliori risultati possibili, ma voglio evitare danni. So che la competizione sarà molto dura e anche se nessuno si aspetterà una top 3 da me, darò il massimo”.

Si amplia così a 16 lo schieramento di vetture iscritte all’ultimo appuntamento della stagione 2023. L’uscita di scena delle cinque Lynk del team Cyan Racing è stata quasi totalmente “cucita”.

Immagine copertina: fiawtcr.com