WTCC Suzuka: Coronel vince, Müller subito fuori

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Tom Coronel ha conquistato la sua seconda vittoria stagionale in Gara-2 a Suzuka dopo una lunga battaglia con Mehdi Bennani, scattato dalla pole. Coronel ha pressato per oltre metà gara il pilota marocchino prima di riuscire a scavalcarlo all’inizio del 17° giro, all’interno della curva 2; dietro al duo BMW si sono piazzati Monteiro e Tarquini con le due Honda ufficiali, seguiti da Nash e Chilton. Subito fuori il neocampione del mondo Yvan Müller, che ha percorso solamente pochi metri a causa di un incidente con la Honda di Norbert Michelisz, vincitore in gara-1.

Al via si sono involate le due BMW di Bennani e Coronel che hanno conquistato le prime due posizioni seguiti a ruota da Tarquini, Monteiro, Oriola, Nash, Chilton e Ng. A centro gruppo, come detto, Michelisz e Müller sono entrati in collisione e sono stati costretti al ritiro. L’alsaziano ha parcheggiato la sua Chevrolet al fianco del guard-rail all’esterno del rettilineo di partenza e i commissari, non particolarmente veloci oggi, hanno impiegato ben 8 giri per rimuovere la vettura incidentata. Nei primi 8 giri non si è registrato quindi alcun tentativo significativo di attacco proprio a causa della presenza delle bandiere gialle sul rettilineo di partenza, il punto più favorevole per tentare dei sorpassi.

Dopo la rimozione della vettura di Müller, Coronel ha cominciato a incalzare il rivale, tentando per più volte l’attacco e riuscendo infine a sorpassarlo al 17° giro con una manovra molto pulita all’interno della curva 2, involandosi verso la vittoria. Nonostante corressero sul circuito di casa, le due Honda di Tarquini e Monteiro non sono riuscite minimamente a impensierire le BMW nel corso della gara: l’unica nota di rilievo è stata il sorpasso del pilota portoghese ai danni del compagno di squadra nella serie delle S dietro ai box. All’uscita dell’ultima curva dell’ultimo giro Monteiro ha vistosamente rallentato, probabilmente a causa di un guasto, ma è comunque riuscito a mantenere la terza posizione.

Dietro ai due piloti della Honda si sono classificati Nash e Chilton, autori di una gara regolare, senza particolari acuti; i due hanno recuperato una posizione a testa dopo l’uscita di pista di Pepe Oriola, andato largo alla prima curva. Il giovane spagnolo è stato ancora una volta autore di una brutta prestazione: oltre all’errore in curva 1, il pilota della Chevrolet è anche scattato troppo presto al via, ed è stato per questo penalizzato con un drive through; come accaduto in gara-1, tuttavia, lo spagnolo non ha scontato la sanzione ed ha preferito ritirarsi, probabilmente anche per via di alcuni problemi alla sua Chevrolet dopo gli incidenti in gara-1. Oltre a Oriola, anche il russo Kozlovskiy è stato autore di una partenza anticipata ed è stato di conseguenza penalizzato.

Ng e Huff hanno chiuso in settima e ottava posizione, dopo essere stati in lotta per gran parte della gara: Huff è riuscito a superare il pilota di Hong Kong nel corso del 13° giro, proprio mentre Oriola stava rientrando in pista dopo l’uscita di pista, ma è stato beffato dal pilota del team di Engstler proprio all’ultima tornata. Il giro conclusivo è stato fatale anche a James Thompson che, dopo aver difeso molto bene la sua nona posizione dagli attacchi dei piloti alle sue spalle, è stato superato proprio sul finale da Basseng, d’Aste e O’Young, che hanno chiuso così in nona, decima e undicesima posizione.

Coronel è passato quindi per primo sotto il traguardo seguito da Bennani, Monteiro, Tarquini, Nash e Chilton. Nella classifica del campionato non ci sono grandi cambiamenti: Müller e Tarquini conservano le prime due posizioni mentre Chilton e Nash salgono in terza e quarta, approfittando dell’assenza a Suzuka di Michel Nykjaer. Nel Trofeo Indipendenti Nash conquista la leadership del campionato con 150 punti seguito da Nykjaer a 134 e MacDowall a 118.

Il prossimo appuntamento con il mondiale turismo è fissato per il weekend del 3 novembre sul circuito di Shanghai.

Di seguito la classifica completa di gara-2

1Tom CoronelBMW 32026 giri in 23:56.929
2Mehdi BennaniBMW 320+2.259
3Tiago MonteiroHonda Civic+9.935
4Gabriele TarquiniHonda Civic+10.732
5James NashChevrolet Cruze+11.438
6Tom ChiltonChevrolet Cruze+11.802
7Charles NgBMW 320+13.762
8Rob HuffSeat Leon+14.088
9Marc BassengSeat Leon+23.300
10Stefano D’AsteBMW 320+23.564
11Darryl O’YoungBMW 320+23.753
12James ThompsonLada Granta+23.780
13Alex MacDowallChevrolet Cruze+24.249
14Fernando MonjeSeat Leon+24.497
15Rene MunnichSeat Leon+24.736
16Masaki KanoBMW 320+26.576
17Yukinori TaniguchiBMW 320+36.768
18Jeronimo BadaracoChevrolet Cruze+54.197
19Mikhail KozlovskiyLada Granta-1 giro
20Kin Veng NgChevrolet Cruze-1 giro
21Henry HoBMW 320-3 giri
22Takuya IzawaHonda Civic-7 giri
Rit.Tom BoardmanSeat Leon16 giri
Rit.Hiroki YoshimotoChevrolet Cruze14 giri
Rit.Pepe OriolaChevrolet Cruze13 giri
Rit.Ka Lok MakBMW 32010 giri
Rit.Norbert MicheliszHonda Civic1 giro
Rit.Filipe de SouzaChevrolet Cruze1 giro
Rit.Yvan MüllerChevrolet Cruze0 giri

Classifica del campionato piloti dopo 20 gare (su 24)

1Yvan Muller360
2Gabriele Tarquini211
3Tom Chilton183
4James Nash181
5Michel Nykjaer180
6Norbert Michelisz156
7Rob Huff153
8Tom Coronel143
9Pepe Oriola127
10Tiago Monteiro117
11Alex MacDowall104
12Mehdi Bennani80
13Marc Basseng45
14James Thompson37
15José Maria Lopez35
16Stefano d’Aste16
17Fredy Barth15
18Charles Ng7
19Darryl O’Young7
20Hugo Valente4
21Franz Engstler4
22Fernando Monje1

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci