WTCC Marrakech: pole per l’inossidabile López

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Qualifica ricca di colpi di scena, quella del secondo round del WTCC 2015 sul circuito di Marrakech. Se la pole di José María López non rappresenta una grandissima novità (nona su quindici partecipazioni nel mondiale), sono stati i suoi compagni di squadra Sébastien Loeb e Yvan Muller a deludere le aspettative. Il primo ha concluso solamente all’ottavo posto, il secondo è finito addirittura decimo, ottenendo comunque una buona pole per gara-2.

La pole dell’argentino non ha richiesto, apparentemente, un grosso sforzo, poiché nella Q2 il campione in carica aveva ottenuto un tempo migliore di mezzo secondo rispetto a quello che, sul giro singolo, gli ha consegnato la partenza dal palo per la gara-1 di domani. Al suo fianco partirà l’osannato beniamino di casa, Mehdi Bennani, autore di una Q3 accorta, condotta fondamentale tra le insidiose chicane e i muretti del cittadino marocchino.

Chi invece un errore, piuttosto pesante, lo ha commesso è stato Hugo Valente. Capace di qualificarsi per la Q3 con un sorprendente secondo posto nella Q2, il francese della Chevrolet Campos si è stampato contro la barriera di gomme già alla prima curva del suo giro secco, vanificando così una grande occasione per conquistare una prima fila. Solo un quarto posto, quindi, per lui. Davanti a lui partirà Ma Qinghua con la seconda Citroën ufficiale in griglia.

Altro qualificato alla Q3 ma assente è Tom Chilton, fermato da un problema al cambio. L’inglese della ROAL Motorsport non ha voluto compromettere la componente meccanica, avendo già una penalità di dieci posizioni da scontare in gara-1 per la sostituzione del motore.

Subito fuori dalla Q3 le Honda, con Michelisz e Monteiro rispettivamente sesto e settimo davanti a Loeb. Nona posizione per Coronel, vicino alla qualificazione per la sessione decisiva ma bloccato nell’ultimo giro buono da uno strano rumore all’interno dell’abitacolo della sua Chevrolet che lo ha convinto ad alzare il piede per evitare danni ulteriori.

Come detto, deludente prova per Yvan Muller, addirittura decimo e mai davvero in partita. L’alsaziano è stato autore di un dritto nel giro decisivo e ha dovuto rallentare perdendo la possibilità di migliorare la propria posizione. Per lui comunque c’è la pole in gara-2 che potrebbe essere facilmente convertita in una vittoria.

Peggio è andata a Gabriele Tarquini, undicesimo con la seconda Honda ufficiale che occuperà la sesta fila con l’altro italiano in gara, Stefano d’Aste. Escluse già dalla prima tagliola le Lada, con Huff tredicesimo, Thompson sedicesimo e Kozlovskiy diciottesimo: tutti quanti rallentati dalla penuria di cavalli della nuova Vesta, molto importanti invece sui lunghi rettilinei di Marrakech.

La griglia di gara-1 sarà notevolmente modificata dalle sette penalità inflitte dai commissari prima di questo weekend. Nulla varia nelle prime tre posizioni, ma Valente e Chilton saranno retrocessi di dieci posizioni, con Michelisz che scatterà quindi dalla quarta posizione e Tarquini e d’Aste ad occupare l’ottava e la nona posizione.

Eurosport trasmetterà domani le due gare da Marrakech, in diretta a partire dalle ore 17:00.

Risultati:

wtccqual

*dieci posizioni di penalità

**cinque posizioni di penalità

P300 MAGAZINE

WTCC Marrakech: pole per l'inossidabile López

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

WTCC Marrakech: pole per l'inossidabile López

Continua a seguirci