WTCC Marrakech: López e Loeb nel dominio Citroën

WTCC Marrakech: López e Loeb nel dominio Citroën

di 13 Aprile 2014, 22:51

Una categoria a parte. Questo è il giudizio più spontaneo per quanto visto nelle due manches marocchine, valide come prima prova del WTCC 2014. La categoria è ovviamente quella comprendente le Citroën C-Elysée ufficiali pilotate da José María López, Sébastien Loeb e Yvan Muller. Questo è l'ordine con cui si è conclusa la prima frazione, in parata, mentre nella seconda il nove volte iridato rally ha avuto ragione dell'argentino, con Muller coinvolto in un incidente alla partenza.

Gara-1 prende il via con López in pole, grazie alla nuova formula della Q3 con giro secco, davanti a Loeb. In origine, secondo si era piazzato Muller, ma il campione in carica si è visto cancellare il suo tempo per un taglio di pista. Terzo è così Chilton, davanti proprio a Muller e al rookie serbo Dušan Borković. Al semaforo verde, Muller si libera agilmente di Chilton, mentre López conserva la prima posizione. Problemi per René Münnich, che scatta in anticipo dalla sesta posizione e poi danneggia il fondo della sua Chevrolet Cruze sul cordolo della prima chicane. Parte bene anche Monteiro, che scavalca Borković, mentre in fondo alla classifica Morbidelli scavalca le tre TC2 superstiti (Fulín infatti non ha preso il via per un incidente in qualifica).

Il pilota di casa Mehdi Bennani, sulla Honda del Proteam si issa alle spalle di Michelisz, in ottava posizione, con alle spalle il francese Hugo Valente, mentre più indietro Tom Coronel lotta con le Lada di Thompson e Huff. Münnich viene punito con un drive through, mentre Valente esagera la staccata all'ultimo tornantino strappando il parafango posteriore allo stesso Bennani. Al termine del quarto giro, Huff rientra ai box per problemi tecnici alla sua Lada, intanto in pista Borković tampona Monteiro per conquistare la quinta posizione.

Al settimo giro rientrano contemporaneamente Coronel e Morbidelli. Le Citroën invece mantengono le posizioni aprendosi a ventaglio sui lunghi rettilinei del cittadino di Marrakech. Risolto il problema che lo affliggeva, Morbidelli ritorna in pista, staccato di due giri, proprio alle spalle del terzetto di testa. Al nono giro termina anche la gara di Münnich,  mentre l'ultima sostanziale variazione alla classifica si ha nel corso del tredicesimo passaggio, quando Bennani e Valente approfittano dell'errore di Michelisz per scavalcarlo.

López vince la sua seconda gara in tre partenze (già a segno nella seconda manche argentina dell'anno scorso), davanti a Loeb e Muller. Quarto è Chilton, davanti a Borković (sotto investigazione), Monteiro, Bennani, Valente, Michelisz e Thompson. Engstler conquista la prima vittoria tra le TC2 su di Sabatino e Filippi.

Alle defezioni di Tarquini e Fulín, in gara-2 si aggiungono quelle di Michelisz e Thompson: l'ungherese ha danneggiato la sua Honda in gara-1, pur terminandola, mentre l'inglese non si è sentito bene dopo l'arrivo per il caldo.

Lo start della seconda manche è tragico: Coronel, poleman, chiude Bennani verso il muretto, il marocchino non alza il piede e lo scontro è inevitabile. La Chevrolet della ROAL attraversa la pista senza controllo, distruggendosi contro il muro opposto, e a farne le spese è anche Yvan Muller, che centra a sua volta Coronel danneggiando irreparabilmente la sua Citroën.

Dopo un giro in regime di Safety Car, viene esposta la bandiera rossa. La seconda manche riparte, ancora dietro la vettura di sicurezza, con Bennani davanti a Monteiro e Loeb, con López attardato da una cattiva partenza solo ottavo. Alla bandiera verde, Valente attacca Münnich per la quarta posizione, il tedesco finisce largo e termina la sua gara nella via di fuga. Loeb scavalca Monteiro e si mette in caccia di Bennani, analogamente López ha la meglio su Chilton e Borković.

Dopo due tornate dalla ripartenza, Loeb è già al comando e in fuga, mentre Bennani viene penalizzato con un drive through per l'incidente al primo start e rientra ai box. Al settimo giro, López si porta in seconda posizione superando anche Valente e Monteiro, mentre Huff inizia la sua gara con largo ritardo. Problemi tecnici mettono fine alla gara di Borković, che parcheggia la sua Cruze sul rettilineo principale: la direzione gara giudica pericolosa la situazione, e la Safety Car ricompatta il gruppo.

Un paio di giri e la gara riparte. Nelle posizioni di rincalzo, Bennani è scatenato: supera Morbidelli al decimo passaggio, ripetendo l'azione la tornata successiva ai danni di Kozlovskiy. La sfortuna colpisce anche Monteiro, vittima di una foratura al quattordicesimo giro e costretto al ritiro. Duello finale tra Chilton e Bennani per la quarta posizione, con l'inglese a spuntarla per pochi millesimi.

Vince quindi Loeb, al debutto proprio come l'anno scorso nel FIA GT, secondo è López davanti ad un sorprendente Valente. Poi Chilton, Bennani, Kozlovskiy, Morbidelli e le TC2 di Engstler, Filippi e di Sabatino. Un solo punto separa, nella generale, López da Loeb, poi Chilton con 22 lunghezze di distacco e Muller a -29 insieme a Valente.

Prossimo appuntamento tra soli sette giorni, al Paul Ricard di Le Castellet, in Francia.

Così in gara-1:

POS NO DRIVER NAT CAR TIME LAPS GAP KPH
1 37 TC1 Jose Maria LOPEZ ARG Citroen C-Elysee WTCC 24:40.950 14 154.67
2 9 TC1 Sebastien LOEB FRA Citroen C-Elysee WTCC 24:41.663 14 0.713 154.60
3 1 TC1 Yvan MULLER FRA Citroen C-Elysee WTCC 24:42.557 14 1.607 154.50
4 3 TC1 Tom CHILTON GBR Chevrolet RML Cruze TC1 24:49.172 14 8.222 153.82
5 98 TC1 Dusan BORKOVIC SRB Chevrolet RML Cruze TC1 24:52.799 14 11.849 153.44
6 18 TC1 Tiago MONTEIRO PRT Honda Civic WTCC 25:01.445 14 20.495 152.56
7 25 TC1 Mehdi BENNANI MAR Honda Civic WTCC 25:06.061 14 25.111 152.09
8 7 TC1 Hugo VALENTE FRA Chevrolet RML Cruze TC1 25:10.903 14 29.953 151.61
9 5 TC1 Norbert MICHELISZ HUN Honda Civic WTCC 25:25.533 14 44.583 150.15
10 11 TC1 James THOMPSON GBR LADA Granta 1.6T 25:29.546 14 48.596 149.76
11 14 TC1 Mikhail KOZLOVSKIY RUS LADA Granta 1.6T 25:44.823 14 1:03.873 148.28
12 6 TC2 Franz ENGSTLER DEU BMW E90 320 TC 25:55.113 14 1:14.163 147.30
13 8 TC2 Pasquale DI SABATINO ITA BMW E90 320 TC 26:18.488 14 1:37.538 145.11
14 27 TC2 John FILIPPI FRA SEAT Leon WTCC 26:22.121 14 1:41.171 144.78
15 10 TC1 Gianni MORBIDELLI ITA Chevrolet RML Cruze TC1 24:51.273 12 2 LAPS 131.66
Not Classified
77 TC1 Rene MUNNICH DEU Chevrolet RML Cruze TC1 18:22.280 9 D.N.F. 133.59
4 TC1 Tom CORONEL NLD Chevrolet RML Cruze TC1 12:44.755 7 D.N.F. 149.76
12 TC1 Rob HUFF GBR LADA Granta 1.6T 7:22.086 4 D.N.F. 148.04

Così in gara-2:

POS NO DRIVER NAT CAR TIME LAPS GAP KPH
1 9 TC1 Sebastien LOEB FRA Citroen C-Elysee WTCC 47:50.589 16 91.19
2 37 TC1 Jose Maria LOPEZ ARG Citroen C-Elysee WTCC 47:54.910 16 4.321 91.06
3 7 TC1 Hugo VALENTE FRA Chevrolet RML Cruze TC1 47:58.187 16 7.598 90.95
4 3 TC1 Tom CHILTON GBR Chevrolet RML Cruze TC1 48:08.894 16 18.305 90.62
5 25 TC1 Mehdi BENNANI MAR Honda Civic WTCC 48:08.920 16 18.331 90.61
6 14 TC1 Mikhail KOZLOVSKIY RUS LADA Granta 1.6T 48:10.346 16 19.757 90.57
7 10 TC1 Gianni MORBIDELLI ITA Chevrolet RML Cruze TC1 48:13.706 16 23.117 90.46
8 6 TC2 Franz ENGSTLER DEU BMW E90 320 TC 48:29.546 16 38.957 89.97
9 27 TC2 John FILIPPI FRA SEAT Leon WTCC 48:39.200 16 48.611 89.67
10 8 TC2 Pasquale DI SABATINO ITA BMW E90 320 TC 48:41.142 16 50.553 89.62
11 18 TC1 Tiago MONTEIRO PRT Honda Civic WTCC 44:49.988 14 2 LAPS 85.15
Not Classified
98 TC1 Dusan BORKOVIC SRB Chevrolet RML Cruze TC1 31:04.002 7 D.N.F. 61.44
77 TC1 Rene MUNNICH DEU Chevrolet RML Cruze TC1 25:39.387 4 D.N.F. 42.51
12 TC1 Rob HUFF GBR LADA Granta 1.6T 44:34.644 2 D.N.F. 12.23
4 TC1 Tom CORONEL NLD Chevrolet RML Cruze TC1 0 D.N.F. N/A
1 TC1 Yvan MULLER FRA Citroen C-Elysee WTCC 0 D.N.F. N/A


Condividi