WRX | Pubblicato il calendario provvisorio per la stagione 2021

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

In attesa che venga scelto un nuovo promoter, la FIA ha pubblicato questa prima bozza.


Il 2020 è stato un anno difficile per il motorsport in generale e per il WRX in particolare. In totale quest’anno gli appassionati della categoria hanno potuto assistere (da casa) a otto round, svolti in quattro luoghi differenti con due round a weekend, tra sabato e domenica.

Sono stati tanti gli eventi cancellati, per citarne alcuni Abu Dhabi, Portogallo, Benelux e Germania, e le già presenti crepe nel rapporto tra la FIA e IMG sono diventate insanabili, tanto da non portare a un rinnovo del contratto tra il promoter e la Federazione. Da ottobre scorso la FIA è alla ricerca di un partner intenzionato a impegnarsi al 100% nella riuscita del progetto WRX, soprattutto in merito al suo passaggio all’elettrico previsto per il 2022.

Nel frattempo, la FIA ha ricorso ai ripari per la stagione 2021, pubblicando una prima bozza del calendario durante l’ultimo Consiglio Mondiale sul Motorsport. Come specificato però a fondo pagina, esso sarà soggetto agli accordi che la FIA prenderà con il nuovo promoter.

Il campionato delle Supercar (ribattezzate RX1) inizierà verso la fine di maggio con lo RXEvent del Benelux, sulla pista ricavata dal tracciato di Spa-Francorchamps. Un inizio piuttosto avanti nel tempo, già in piena primavera (forse anche per fare in modo che la pandemia del Covid-19 sia il meno pericolosa possibile a tutta la carovana del WRX, e possibilmente anche ai tifosi stessi).

Il mese di giugno vedrà altre tappe, stavolta in Scandinavia. La prima sarà in Norvegia nello storico “inferno” di Hell-Lanke, mentre la successiva sarà a Kouvola in Finlandia, pista che quest’anno ha potuto già ospitare ben due round. I due eventi si terranno rispettivamente tra il 13 e il 20 giugno.

L’estate sarà il periodo più attivo per il rallycross, con quattro tappe tra luglio e agosto (anche se una è ancora da annunciare). Per il 4 luglio sarà la volta della Svezia sulla pista di Höljes, seguita a tre settimane di distanza dalla gara in Spagna, sulla pista del Montmelò di Barcellona. Nel fine settimana che separa luglio e agosto ci sarà lo RXEvent di Germania al Nürburgring, tappa che avrebbe dovuto debuttare già quest’anno come gara conclusiva della stagione 2020, prima di essere cancellata.

Tra il 4 e il 5 settembre ecco spuntare un altro ritorno, quello della Francia sul tracciato di Lohéac in Bretagna; qui, come a Spa e a Höljes, correranno anche RX2e e i campionati europei RX1 e RX3. L’ultima tappa annunciata al momento è prevista addirittura per il 28 novembre, con lo RXEvent del Sudafrica a Killarney.

In totale sono previste dieci gare, con due tappe ancora da annunciare appunto. Quella del 22 agosto si svolgerà in Europa, con candidati quali il Portogallo e la Russia pronti a ospitare il rally su pista, mentre la seconda del 15 e 16 ottobre si terrà o in Medio Oriente o in Asia. Su quest’ultima, il primo candidato che viene in mente è Abu Dhabi, col suo tracciato ricavato dalla pista Yas Marina.

Sono state anche segnate le tappe per le altre categorie: la RX2e, l’evoluzione elettrica delle vecchie RX2, comparirà anche in Norvegia, Barcellona e Germania; il campionato europeo delle vecchie Supercar farà tappa invece in Finlandia e anch’essa a Barcellona; infine la RX3, che correrà, oltre che in Belgio, Svezia e Francia, anche in Norvegia e nella misteriosa tappa europea di agosto.

Come per tutte le altre categorie, un importante ruolo lo giocherà l’evoluzione sul piano medico della pandemia che attualmente affligge il globo. Non è escluso che, anche nel 2021, saranno diverse le tappe cancellate per il rallycross.

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci