WRX | Pubblicata la entry list per la stagione 2020

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

A dispetto di un periodo di totale incertezza per tutto il mondo del motorsport (e anche per il mondo in generale), il calendario del campionato FIA Rallycross non ha ancora subito variazioni, con l’RXEvent di Barcellona per ora confermato al 18 aprile. Quest’oggi è stata anche pubblicata la entry list dei partecipanti fissi del campionato, con diverse conferme ma soprattutto alcune grosse sorprese.

La più grande di tutte riguarda il ritorno in campionato, annunciato sempre in giornata, del due volte campione del mondo Johan Kristoffersson. Dopo un anno passato nel mondo del rally e con le vetture turismo del campionato mondiale WTCR, lo svedese fa ritorno nel campionato in cui ha dominato nel biennio 2017-2018 su Volkswagen, marchio che ritorna a sua volta nelle vesti del team Sweden gestito dal padre di Johan, Tommy Kristoffersson. Stavolta non sarà presente il supporto della struttura dell’ex-campione del mondo WRC Petter Solberg, e la squadra Volkswagen Dealerteam Bauhaus schiererà una sola Polo GTI RX.

Con Kristoffersson, il numero di svedesi presenti in campionato sale a cinque, quello più alto. Saranno ovviamente presenti i fratelli Hansen, il campione del mondo Timmy e l’ex-campione europeo Kevin, protagonisti della scorsa stagione durante la lotta iridata proseguita fino a Città del Capo. Rimane in campionato anche Anton Marklund con la vettura della GCK Bilstein, una Renault Mégane RS, mentre fa il suo ritorno anche Robin Larsson, già presente nel tra il 2014 e il 2018, prima con l’Audi A1 della squadra JC Raceteknik (con cui tornerà) e poi con la Ford Fiesta ST della squadra Olsbergs MSE per l’ultima stagione. A proposito di quest’ultima, al contrario delle previsioni non disputerà totalmente la stagione, proseguendo quindi la pausa presa dalle scene mondiali iniziata nel 2019.

La sola Audi presente in campionato sarà quella di Larsson. Il team Monster Energy Cartel, unitosi alla squadra GCK, è passato dalle vetture della Casa dei Quattro Cerchi alle Mégane usate lo scorso anno da Chicherit, Marklund e Baciuška, mentre i piloti rimangono gli stessi col vicecampione Andreas Bakkerud e l’esperto Liam Doran. I già citati Guerlain Chicherit e Rokas Baciuška (rispettivamente gli unici ingressi per Francia e Lituania) saranno alla guida della Renault Clio RS della squadra UnKorropted, nuovo team anch’esso sotto la ala del pilota francese e del marchio GCK.

Raddoppia, stavolta in pianta stabile, l’impegno della Seat nel campionato Rallycross. Dopo i buoni risultati raccolti da Timo Scheider, il pilota e fondatore della squadra All-Inkl.com Münnich Motorsport René Münnich farà coppia fissa col connazionale per tutta la stagione, nel quale si spera che la macchina spagnola possa fare un ultimo step per raggiungere Peugeot, VW e Hyundai.

A proposito di Hyundai, l’ultimo team presente, ma di certo non per importanza, è il GRX Taneco gestito dal pluricampione del mondo rally Marcus Grönholm, che ha confermato il figlio Niclas e il russo Timur Timerzyanov, entrambi capaci di raggiungere il primo successo durante la scorsa annata. Questa potrebbe essere identificata anche come la squadra da battere per il 2020, ma solo le prime gare ci potranno dare una conferma.

Con GRX, il numero di partecipanti fissi raggiunge quota tredici. Il numero è piuttosto basso a essere del tutto onesti ma in questa lista non sono presenti i piloti che svolgeranno solo le tappe europee e le varie wildcard, perciò durante l’arco della stagione potremmo vedere sia partecipanti occasionali che ritorni di un certo livello. Attendiamo quindi l’inizio del mondiale per il 18 del prossimo mese, a patto che anche quest’evento non venga cancellato.  

Fonte immagine: fiaworldrallycross.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

WRX | Pubblicata la entry list per la stagione 2020 3
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE