Matomo

WRC | Turchia anticipata di una settimana, spazio anche per Ypres?

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

La Federazione turca ha dato l’ok per lo spostamento del proprio rally, ora l’inserimento del round belga è possibile


Piccola ma importante modifica per il calendario 2020 del WRC. Il Rally di Turchia, quinto round di questo campionato e secondo del post-lockdown, è stato anticipato oggi di una settimana passando dal weekend del 27 settembre a quello del 20.

Una variazione accordata tra FIA e Federazione turca con l’obiettivo di creare più spazio per l’inserimento di eventi in calendario. Con lo spostamento della Turchia, è ora altamente probabile l’aggiunta del Rally di Ypres nella già definita collocazione del 2-4 ottobre.

Queste le parole del managing director della WRC Promoter, Jona Siebel: “Questa variazione di data ci permette di inserire nuovi eventi in calendario qualora fosse necessario, siamo estremamente grati alla TOSFED per la sua flessibilità in tempi così difficili per lo sport mondiale. Marmaris, località turistica molto popolare in Turchia, è molto aperta al business e al turismo. Piloti, team e fans potranno recarsi qui tranquillamente dopo il lockdown. L’evento ovviamente si disputerà sotto le norme anti-Covid. I protocolli FIA e WRC saranno applicati alle leggi turche riguardanti la salute al fine di garantire un ambiente sicuro per tutti i coinvolti nell’evento e per i fans”.

Il WRC 2020, interrottosi dopo il Rally del Messico di metà marzo, riprenderà in Estonia nel primo weekend di settembre. L’appuntamento di Ypres andrebbe a collocarsi esattamente tra Turchia e Germania, con uno “stacco” di due settimane tra i vari rally.

Immagine copertina: Red Bull

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

WRC | Turchia anticipata di una settimana, spazio anche per Ypres? 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE