WRC | Sébastien Ogier vince il Rally di Monza ed è campione del mondo per la settima volta!

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il francese completa la rimonta su Evans e raggiunge Kankkunen: campione con tre Case differenti


Al termine di un Rally di Monza che rimarrà impresso nella mente di tutti gli appassionati, Sébastien Ogier ha vinto per la settima volta il titolo WRC. Il francese si è aggiudicato anche la corsa brianzola, che ha dimostrato peraltro di potersi inserire con pieno merito all’interno del calendario mondiale grazie al suo percorso insidioso e vario, reso ancora più duro dalla pioggia e dalla neve di questo weekend.

Sette titoli iridati con tre Case diverse: Ogier è finalmente riuscito nell’obiettivo di eguagliare Juha Kankkunen, un record che ha portato il pilota di Gap all’infruttuoso ritorno in Citroën nel 2019 e quindi in Toyota per il 2020. Sembrava che questa dovesse essere la sua ultima stagione ma pochi giorni fa Ogier ha confermato il prolungamento del suo contratto per un altro anno, dunque nel 2021 andrà a caccia dell’ottava corona per concludere con un altro trionfo la sua lunga carriera.

Sconfitto con onore Elfyn Evans, il quale aveva bisogno dei punti della Power Stage per sperare ma non è riuscito ad andare oltre un terzo posto nella PS16. Con tutta probabilità nessuno avrebbe potuto immaginare un campionato del genere da parte del gallese, destinato ad essere “schiacciato” dai più illustri compagni di squadra in Toyota, ma il figlio d’arte si è battuto con grande determinazione e sicuramente sarà protagonista anche nel 2021. L’unico errore della sua stagione, ieri pomeriggio, è costato carissimo ma il suo campionato resta di assoluto livello.

Grazie al secondo posto di Ott Tänak e al terzo di Daniel Sordo, Hyundai si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo il mondiale costruttori. Resta il rammarico per il titolo mondiale, mancato per l’ennesima volta anche da Thierry Neuville, ma il lavoro dell’équipe guidata dall’ingegner Andrea Adamo è stato come sempre encomiabile. Con la piazza d’onore in questo rally, ottenuta sul filo di lana per 1″4, l’estone ha concluso il campionato al terzo posto scavalcando Neuville.

Quarta posizione finale per Esapekka Lappi, che ha confermato perplessità riguardo la sua presenza nel prossimo mondiale. Un’altra stagione difficile per il team Ford M-Sport, con la squadra britannica che non gode di un grande supporto dalla Casa statunitense e ormai vive ogni annata come se fosse l’ultima.

Toyota ha concluso la sua stagione anche con la prima vittoria parziale di Takamoto Katsuta, arrivata proprio nella Power Stage, e il quinto posto di Kalle Rovanperä. Il finnico ha mancato l’appuntamento con la sua prima vittoria nel 2020, ma l’impressione è che nel 2021 l’obiettivo sia ampiamente alla portata del nuovo fenomeno del rallismo mondiale.

Le categorie R5 hanno incoronato campioni del mondo Mads Østberg e Jari Huttunen, rispettivamente in WRC-2 e WRC-3. Il norvegese e Citroën hanno posto fine al dominio della serie cadetta da parte di Škoda, iniziato nel 2016 con Lappi, trionfando nonostante un regolamento cambiato in corsa che sembrava avere favorito definitivamente Pontus Tidemand. Lo svedese è uscito però sconfitto da Monza e con il secondo posto ha dovuto cedere le armi al norvegese.

Huttunen ha avuto ragione di Kajetan Kajetanowicz e Marco Bulacia in un rally in cui ha dominato rispetto ai due avversari per il titolo. Il finlandese ha concluso terzo tra le R5 private, battuto da un eccellente Andreas Mikkelsen e da Oliver Solberg, ma il risultato è stato sufficiente a fronte del quinto di “Kajto” e del sesto del giovanissimo boliviano. Anche tra i privati Škoda è stata battuta, in questo caso da Hyundai.

La corona del JWRC è infine andata al 29enne svedese Tom Kristensson, che ha beneficiato delle uscite in sequenza di Sami Pajari e Martinš Sesks per completare a sua volta la rimonta iridata. Nel 2021, Kristensson potrebbe essere protagonista del mondiale WRC-3.

Da segnalare, infine, la vittoria nella coppa RGT da parte dell’italiano Andrea Mabellini. Al pilota Abarth è bastato un secondo posto a Monza, alle spalle di Pierre Ragues, dopo la vittoria al Roma Capitale per aggiudicarsi il titolo FIA.

Il WRC 2021 partirà nel weekend del 24 gennaio con l’edizione numero 89 del Rally di Montecarlo. Una stagione che prevede la disputa di 12 prove, in attesa degli sviluppi della pandemia che ha cambiato totalmente volto al mondiale 2020.

Power Stage:

Classifica finale:

Campionato piloti:

Classifica costruttori:

Immagine copertina: Red Bull

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE