WRC | Sébastien Ogier conquista il Rally di Sardegna 2021, fuga mondiale per Toyota

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

TELEGRAM | Canale News

TELEGRAM | Gruppo

GOOGLE NEWS

TWITTER

INSTAGRAM

Ogier precede il compagno di squadra Evans e Neuville, che vince la Power Stage: aumenta il vantaggio iridato


Anche il Rally di Sardegna si è concluso con un trionfo del team Toyota, ora in fuga verso il titolo WRC 2021 con Sébastien Ogier ed Elfyn Evans.

Ogier ha conquistato la sua vittoria iridata numero 52 gestendo alla perfezione la breve tappa della domenica. Nella Power Stage, combattutissima visti tutti i ritiri in corsa del weekend, il francese ha portato a casa ulteriori due punti con il quarto posto.

Punticini importanti che Evans non è riuscito ad incamerare, essendo incappato nello stesso problema patito da Daniel Sordo ieri mattina. All’uscita da un guado, la Toyota #33 ha imbarcato acqua e il motore si è spento costando al gallese circa 20 secondi. Nessun problema per il secondo posto finale, ma la lotta per i punti extra si è conclusa in quel momento per il figlio d’arte.

Power Stage vinta dalla terza forza di questo weekend, Thierry Neuville. Il belga non è riuscito a mostrare un passo competitivo durante tutto il rally ma è riemerso in un momento importante come quello dell’ultima prova, che peraltro ha rappresentato appena il terzo scratch del fine settimana per la Hyundai #11. Quarto terzo posto in cinque appuntamenti per Neuville, unico pilota a mantenere ancora “a vista” il duo Toyota in campionato.

Quarta piazza per Takamoto Katsuta, che come previsto ha calato notevolmente il ritmo nelle ultime prove per portare a casa il risultato. Il giapponese ha replicato il piazzamento del Portogallo conquistando altri punti molto importanti e, soprattutto, rinnovata fiducia da parte di Toyota.

I protagonisti perduti di questo weekend si sono giocati al 100% i quasi otto chilometri dell’inedita Power Stage. Alle spalle di Neuville si sono piazzati Ott Tänak e Kalle Rovanperä, i veri eroi sfortunati di questa prima parte di stagione. Tre zeri a testa in campionato e tanta delusione soprattutto per l’estone, che esattamente come in Portogallo è stato costretto allo stop in un momento di leadership piuttosto confortevole. Un punto extra è andato anche a Daniel Sordo, che ieri pomeriggio ha letteralmente cestinato un secondo posto assoluto.

La classifica di campionato vede Ogier sempre al comando con 106 punti ed Evans al suo inseguimento con 95. Neuville, che a conti fatti ha preso anche più punti del gallese grazie alla Power Stage, è terzo con 77 prima di un enorme “buco” al termine del quale si trova Tänak con appena 49 punti. Toyota guida il mondiale costruttori con 231 punti a fronte dei 182 di Hyundai.

La classe WRC-2, che alla fine ha lottato anche per il quinto posto della generale, ha visto il successo di Jari Huttunen. La vittoria pareva destinata al vero dominatore del weekend, Mads Østberg, ma dopo tutti i problemi patiti nelle ultime 24 ore il norvegese ha subito anche una foratura nella PS18 e un nuovo cedimento della pompa freno nella Power Stage. Marco Bulacia è salito sul gradino più basso del podio con la sua Škoda notevolmente “sistemata” da un capottamento nel corso della PS18. Quinta posizione finale per Enrico Brazzoli.

Nonostante il ritiro di questo fine settimana Andreas Mikkelsen ha conservato la prima posizione nel mondiale ma ora Østberg è lontano appena due punti, 68 a 66. Terzo è Bulacia a quota 63.

Successo fondamentale per Yohan Rossel in WRC-3. Il francese sta rapidamente dimostrando di poter essere veloce anche sugli sterrati e non solo sull’asfalto e il vantaggio finale di 26 secondi su Pepe López lo ha dimostrato. Rientrato in gara dopo l’incidente di venerdì, Kajetan Kajetanowicz ha portato a casa solo un ottavo posto mentre i ritiri di Alberto Heller e Chris Ingram hanno permesso a Mauro Miele e Pablo Biolghini di concludere in zona punti, nono e decimo.

Rossel allunga in classifica di campionato con 98 punti contro i 64 di Kajetanowicz, mentre terzo è Nicolas Ciamin (sesto in Sardegna) con 47.

Il WRC si appresta ora ad uno storico ritorno in calendario. Tra tre settimane, infatti, a distanza di 19 anni dall’ultima volta il mondiale rally tornerà in Kenya per il leggendario Safari.

Power Stage:

Classifica finale:

Campionato piloti:

Campionato costruttori:

Immagini: Red Bull

P300 MAGAZINE

WRC | Sébastien Ogier conquista il Rally di Sardegna 2021, fuga mondiale per Toyota

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

WRC | Sébastien Ogier conquista il Rally di Sardegna 2021, fuga mondiale per Toyota

Continua a seguirci