WRC | Rally di Ypres 2022: primo errore per Rovanperä, Evans comanda sulle Hyundai

WRC
Federico Benedusi - 19 Agosto 2022 - 14:15

Il leader del mondiale esce di strada nella PS2 ed è costretto al ritiro, Evans ne approfitta ma Tänak e Neuville sono in agguato


Il Rally di Ypres 2022 è iniziato, in tutti i sensi, con il botto. Dopo avere segnato subito il miglior tempo nella frazione inaugurale, Kalle Rovanperä è uscito di strada nella PS2 capottandosi con la sua Toyota e venendo così costretto al primo stop stagionale. Un’ingenuità del pilota finlandese in una esse lenta è costata molto caro e i danni alla Yaris #69 sono ancora da verificare appieno, per valutare una possibile ripartenza nella giornata di domani. Nota statistica, Rovanperä è il quarto pilota dall’edizione 2014 a rimanere coinvolto in un incidente da capoclassifica nella corsa belga.

L’uscita di scena del padrone assoluto del WRC ha lasciato campo libero ai principali avversari, che ora non devono più preoccuparsi di impedire una clamorosa conclusione matematica del campionato con quattro rally d’anticipo. Elfyn Evans ha ereditato la leadership dal compagno di squadra anche se il primo scratch è arrivato solo nella PS4 che ha concluso questo primo giro di prove.

La top 3 è molto serrata e il gallese deve difendersi dall’assalto delle Hyundai di Ott Tänak e Thierry Neuville, vincitori di una prova speciale a testa. L’estone paga soli 2″3 all’ex compagno di squadra, mentre il belga ha destato strane impressioni con buoni riferimenti cronologici accompagnati tuttavia da dubbi riguardo il set-up e il bilanciamento della i20 Rally1. Neuville ha pagato anche un dritto nel corso della PS1, costatogli una decina di secondi sul cronometro.

La quarta piazza è stata appannaggio di Adrien Fourmaux fino alla PS3, ma nell’ultima prova della mattinata il francese è andato incontro ad un pesante acquazzone che invece aveva risparmiato i primi piloti nella start list. Protagonista di una mattinata competitiva, il pilota Ford ha perso oltre un minuto solo nella PS4 precipitando ottavo.

La posizione ai piedi del podio è stata così raccolta da Esapekka Lappi, con la seconda Toyota ufficiale rimasta in corsa. Il finlandese è già distante 21 secondi da Evans e precede di 4″2 un Craig Breen in progressione. L’irlandese è partito con scarsa fiducia, soprattutto per quanto riguarda l’avantreno della sua Ford, ma col passare delle prove ha recuperato terreno e pur venendo a sua volta penalizzato da un principio di pioggia nella PS4 si è portato di nuovo a ridosso delle primissime posizioni.

Alle spalle dell’irlandese troviamo la seconda Puma di Gus Greensmith, quindi un Oliver Solberg molto prudente e lontano dalle sue prestazioni migliori dopo il disastro della Finlandia. Oltre un minuto e venti di distacco per il figlio d’arte, che mantiene solo Fourmaux alle sue spalle.

Problemi anche per Takamoto Katsuta, che negli ultimi metri della PS3 è rimasto con il cambio della sua Toyota bloccato in terza marcia. Il giapponese ha percorso la PS4 a fatica e naturalmente la sua classifica ne ha risentito: più di quattro minuti di gap dalla prima posizione.

Il primo leader della categoria WRC-2 è il francese Stéphane Lefebvre al volante di una Citroën. Su un percorso molto congeniale al pilota e alla vettura Lefebvre ha messo 8″2 tra sé e Andreas Mikkelsen, che al termine della PS4 ha sopravanzato Yohan Rossel per la seconda posizione. Un sorpasso di grande valore in ottica titolo, anche se il rally è ancora molto lungo. Situazione molto serrata anche tra le vetture cadette, con Grégoire Munster quarto ad appena 2″2 da Rossel e Jari Huttunen quinto ad ulteriori 3″5 dal lussemburghese.

La classe WRC-3 è invece appannaggio di Jan Černý, che nelle prime prove ha già scavato un profondo solco rispetto ai suoi due avversari: oltre 50 secondi su Enrico Brazzoli, quasi un minuto e 45 secondi su Zoltán László. Sono tanti i piloti in gara con vetture Rally3, tuttavia, e il più veloce al momento è proprio il leader del mondiale WRC-3 Sami Pajari, che precede di oltre un minuto l’esperto specialista Patrick Snijers.

Il giro pomeridiano della prima tappa, con la ripetizione delle quattro prove di questa mattina, prenderà il via alle ore 15:16 con una forte incognita meteo.

Classifica:

WRC | Rally di Ypres 2022: primo errore per Rovanperä, Evans comanda sulle Hyundai

Immagine copertina: Red Bull