WRC | Rally di Ypres 2021: tira e molla in testa alla classifica, Neuville ancora al comando su Breen

6”8 il vantaggio di Neuville sull’irlandese, Evans riscavalca Rovanperä. Tanak di nuovo sfortunato, crollato al sesto posto.


Il giro mattutino del sabato ha riservato molte più sorprese rispetto alla seconda parte del venerdì, in questo Rally di Ypres 2021. La testa dell’evento l’ha mantenuta Thierry Neuville che, in coppia con Martijn Wydaeghe, ha conquistato il successo nella SS12, riprendendosi un po’ di vantaggio nei confronti di un agguerritissimo Craig Breen.

L’irlandese, durante la SS9 (la più lunga, ovvero Hollebeke 1 coi suoi 25.860 metri) e la SS10 ha dimostrato come il grande rally di cui è protagonista è più frutto del suo valore e non di una posizione di partenza favorevole. Nelle altre due speciali il #42 ha però mollato un po’ la presa ed il suo svantaggio è passato da 3”5 a 6”8. La partita, però, è ben lungi dall’essere conclusa.

Al termine del venerdì c’era Ott Tänak al terzo posto ma, ancora una volta, la sfortuna l’ha perseguitato. Una foratura l’ha fermato nel pieno della nona prova, costringendolo a tentare un cambio della ruota in corsa. Assurda però la situazione in cui si è trovato proprio in questa fase: il cric all’interno della sua i20 era rotto e quindi Tänak e Järveoja sono dovuti ripartire con la gomma a brandelli, dopo aver perso 3’ preziosi. Sempre nella SS9 Loubet, arrivato troppo lungo ad una curva verso sinistra, è finito nel fossato perdendo oltre 10’.

Sceso al settimo posto, Tänak ha potuto recuperare una posizione durante la speciale successiva, quando Takamoto Katsuta si è incidentato. Il percorso è rimasto cosparso di detriti e i commissari hanno deciso inizialmente di cancellare il primo passaggio di Dikkebus 1, ma successivamente sono stati in grado di rendere percorribile il tratto. L’incidente di Katsuta non va comunque a rovinare eccessivamente la giornata della Toyota Gazoo Racing, con Elfyn Evans salito al terzo posto grazie anche al successo nell’undicesima prova.

Oltre a Neuville-Breen, un altro duello per il podio sta vedendo protagonisti l’inglese e Kalle Rovanperä. Il figlio d’arte aveva ottenuto la quarta posizione (divenuta poi la terza) durante la prima frazione, ma il ritmo imposto da Evans l’ha costretto a cederla nuovamente, almeno per ora. Tra i due ballano poco più di due secondi, mentre Sébastien Ogier, salito al quinto posto grazie alle sventure altrui, rimane a “distanza di sicurezza” con 12” di ritardo da Evans ed oltre 51” da Neuville.

Ben quattro delle prime dieci posizioni sono occupate da delle WRC-2. I ritiri di Loubet e Katsuta hanno permesso a Sébastien Bedoret, pilota Škoda, di salire in settima posizione, seguito da Yohan Rossel. Il favorito per questa giornata all’inizio era Oliver Solberg, ma un problema al servosterzo ha reso il sabato mattina dello svedese molto faticoso; 12a posizione per lui, dietro a Cracco, Verscheuren e Kreim.

Questa la classifica dopo le prime dodici prove:

WRC | Rally di Ypres 2021: tira e molla in testa alla classifica, Neuville ancora al comando su Breen

Fonte immagine: wrc.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM