WRC | Rally di Ypres 2021: Thierry Neuville torna al successo dopo oltre un anno di digiuno

Seconda vittoria del belga nel Rally di Ypres, la prima nel mondiale rally. Tanak conquista i cinque punti della Power Stage.


Al contrario di quanto successo al Safari, stavolta tutto è andato liscio come l’olio nell’ultima tappa del Rally di Ypres di Thierry Neuville. Il pilota di Sankt Vith, dopo un evento dominato dall’inizio alla fine grazie anche alla conoscenza pregressa delle stradine fiamminghe, è riuscito a tornare al successo insieme al copilota Martijn Wydaeghe dopo oltre un anno di digiuno, ovvero dalla vittoria ottenuta a Montecarlo ad inizio 2020. Il bottino di 25 punti è stato ampliato anche dai tre ottenuti grazie alla Power Stage, caratteristico per il passaggio in mezzo alla pista di Spa-Francorchamps e per lo sfruttamento delle stradine di servizio, del tracciato per il rallycross e persino di alcune zone del paddock.

Anche la maledizione della Hyundai si è interrotta e, dopo i tanti bocconi amari ingoiati dal team tedesco e dalla Casa sudcoreana, la i20 è riuscita a tagliare il traguardo di un rally per prima. Non succedeva dall’Arctic Rally finlandese, dominato da Ott Tänak.

E’ stata addirittura doppietta per la Hyundai, grazie al secondo posto di Craig Breen. L’irlandese ha gettato la spugna a metà dell’ultima frazione, accontentandosi della piazza d’onore e dei relativi punti, che potrebbero ridare qualche speranza nel campionato costruttori per un recupero sulla Toyota.

Tänak, sulla terza Hyundai, non ha potuto fare altro che riversare la sua frustrazione sul pedale destro della sua vettura, dopo quanto successo al sabato. La vittoria nella Power Stage (la quarta quest’anno) è una prova più che concreta di come l’estone sia il migliore sul piano velocistico, ma la sfortuna lo sta continuando a perseguitare e non gli sta lasciando tregua in un’annata totalmente da dimenticare. Il #8 si è anche aggiudicato le vittorie nelle speciali 18 e 19.

Le tre Toyota hanno così chiuso la top five ed il duello per la terza posizione se l’è aggiudicato Kalle Rovanperä, che dopo il successo in Estonia conferma il suo stato di forma qui in Belgio, avendo battuto il compagno Elfyn Evans di 6”5. Il finlandese, in sostanza si è rivelato l’ago della bilancia nella sfida interna dei due compagni e capiclassifica nella generale piloti.

Sébastien Ogier, alla fine, si ritrova con un vantaggio in campionato superiore di un punto rispetto a prima, grazie al secondo posto nella Power Stage e ai quattro punti ottenuti, contro il singolo punticino conquistato dal britannico. In aggiunta agli otto del quinto posto, il sette volte iridato lascia Ypres con una situazione di classifica ancora molto favorevole.

Parlando delle WRC-2, Yohan Rossel ha ottenuto il settimo posto assoluto ed il primo nella categoria cadetta sulla sua Citroën C3, riuscendo anche ad essere nettamente più veloce nella SS20 finale. Alla fine il distacco su Pieter Jan Michiel Cracco è stato rassicurante (51”1), con Vincent Verschueren e Jari Huttunen a terminare la top ten. 11° Gus Greensmith sulla Ford Fiesta WRC+, che non è riuscito a portare a casa nemmeno un punto per la compagine M-Sport.

Ogier, nella classifica piloti, sale quindi a 162 punti contro i 124 di Evans, staccato ora 38 lunghezze. Neuville invece aggancia Evans al secondo posto, che rimane nelle mani del pilota Toyota solo per i tre secondi posti ottenuti a Montecarlo, Croazia ed Italia. Rovanperä a quota 99, contro gli 87 di Tänak.

Nella battaglia per il mondiale marche Toyota ha ora 348 punti ed un vantaggio di 41 sul team Hyundai Shell. M-Sport, dopo il disastroso weekend vissuto, è a 135, col team 2C Competition a quota 44.

La nona tappa del WRC sarà come rivedere un vecchio amico. Il Rally di Grecia, chiamato Acropoli dagli appassionati più di vecchia data, si svolgerà tra il 9 ed il 12 settembre ed è da qui che avrà inizio l’ultimo terzo del campionato, decisivo per l’assegnazione dei due titoli. Dal 2014 l’evento ha fatto parte dell’Europeo, ma dopo che non è stato svolto negli ultimi due anni tornerà in pompa magna a far parte del mondiale. Gli unici ad aver precedentemente vinto qui, tra gli attuali protagonisti, sono Sébastien Ogier (vincitore nel 2011 su Citroën) e Craig Breen (nell’ERC su Peugeot 208).

Qui sotto troverete i risultati della Power Stage e la classifica dell’evento. Qui, invece, il link alle classifiche iridate.

WRC | Rally di Ypres 2021: Thierry Neuville torna al successo dopo oltre un anno di digiuno
WRC | Rally di Ypres 2021: Thierry Neuville torna al successo dopo oltre un anno di digiuno

Fonte immagine: wrc.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM