WRC | Rally di Nuova Zelanda 2022, PS11-13: Rovanperä verso la storia

di Federico Benedusi @federicob95
1 Ottobre 2022 - 10:52

Il finlandese allunga in classifica grazie anche a penalità altrui, ora il titolo è più vicino


Sotto un’incessante pioggia, la seconda tappa del Rally di Nuova Zelanda è andata in archivio con un Kalle Rovanperä sempre più saldo nella sua posizione di leader. Vincendo altre due prove speciali il pilota finlandese si è ulteriormente avvicinato alla storia, che potrebbe incoronarlo domani come più giovane campione del mondo di sempre nel WRC.

Il vantaggio sugli inseguitori è drammaticamente aumentato grazie anche ad una serie di penalità arrivate nel corso del pomeriggio. Sébastien Ogier è stato sanzionato con dieci secondi per un ritardo ad un controllo orario, mentre il trio del team Hyundai ha subito in blocco la stessa penalità per avere replicato l’infrazione di giovedì, ossia un overboost di elettrico, durante la PS7 di venerdì pomeriggio.

Ogier ha scavalcato Ott Tänak per la seconda posizione e ora il suo distacco da Rovanperä ammonta a 29 secondi netti, mentre l’estone è scivolato a 46″4. Rispetto ad un venerdì estremamente combattuto e ad un sabato mattina che ha seguito la stessa linea, in tre prove speciali la classifica si è distesa tanto da incanalarsi su una via di conservazione per le prove della domenica, salvo imprevisti particolari.

Ritiro per Elfyn Evans, la cui Toyota è risultata troppo danneggiata durante il service park di metà giornata per poter proseguire. Il quarto posto è stato così ereditato da Thierry Neuville, che ha risolto i problemi alla terza marcia ma poi ha visto ulteriormente lievitare il suo già importante gap ad un minuto e 41 secondi dal leader.

Un incidente ha tagliato fuori anche Takamoto Katsuta nella PS12, dunque gioco facile per Oliver Solberg che con tutto questo ammontare di ritiri è risalito fino alla quinta posizione. Craig Breen, in gara con la regola Rally2, si è aggiudicato l’ultima frazione di giornata ma ormai sta correndo solo per i punti della Power Stage. Settima posizione assoluta per Lorenzo Bertelli.

Invariata la leadership di Hayden Paddon in WRC-2, sesto nella classifica generale al volante della Hyundai i20 Rally2. Due minuti di margine su Kajetan Kajetanowicz per il neozelandese, mentre a tre minuti troviamo uno Shane van Gisbergen in corsa per un eccezionale podio di categoria al debutto in un rally internazionale.

Pochissimi chilometri, sparsi in quattro prove speciali, separano ora i piloti dal traguardo finale. L’ultima tappa prenderà il via nella tarda serata italiana, alle 23:32.

Immagine copertina: Red Bull