WRC | Rally di Nuova Zelanda 2022, PS1-4: Tänak guida una classifica molto corta

di Federico Benedusi @federicob95
30 Settembre 2022 - 01:24

Breen comanda per gran parte della mattinata, ma è l’estone a chiudere il primo giro davanti a tutti dopo lo scratch nella PS4


Il Rally di Nuova Zelanda ha finalmente riabbracciato il WRC dopo dieci anni e ad accogliere i migliori rallisti del mondo è stata la consueta pioggia, che già in sede di presentazione avevamo proposto tra gli elementi fondanti di questa corsa.

Dopo le prime quattro prove, a metà di una tappa che a livello di chilometraggio è la più lunga del mondiale 2022, al comando delle operazioni c’è Ott Tänak, che in una situazione di sostanziale parità tra le condizioni di terreno affrontate dai vari piloti è emerso come primo leader seppur con un vantaggio molto risicato. Il pilota Hyundai ha vinto la superspeciale del giovedì pomeriggio e poi ha segnato lo scratch nella prova di Te Akau North, superando Craig Breen.

L’irlandese, pur non issandosi mai in cima ad una classifica parziale, ha occupato la prima posizione assoluta per due frazioni terminando il primo giro a 2″6 dal leader. A pari merito con Breen c’è un Elfyn Evans che invece ha svettato nella PS3 di Te Akau South, la più lunga del rally.

Quarto Gus Greensmith, leader sotto la pioggia nella PS2 poi non riconfermatosi nelle due frazioni successive. Le prestazioni delle due Ford sono state, ad ogni modo, generalmente molto positive e ad avere destato sorpresa è soprattutto lo stesso pilota britannico, molto veloce anche senza particolari vantaggi di terreno.

In condizioni analoghe ha corso Sébastien Ogier, che all’interno dei 9″7 di ritardo subiti da Tänak paga una PS3 non competitiva. Il ritorno in gara dell’otto volte iridato non è stato scintillante come ci si poteva aspettare, ma dopo qualche mese di lontananza dalle corse fuoristrada le condizioni mutevoli incontrate in Nuova Zelanda non sono state forse quelle ideali per riprendere confidenza con la Toyota Yaris Rally1.

Sesto ma a soli 10″7 dal capoclassifica è Kalle Rovanperä, che a fronte di due secondi posti parziali ha paradossalmente pagato qualche imprecisione nella prima superspeciale. Il finlandese ha intrapreso un weekend potenzialmente molto importante per la sua carriera senza strafare e il primo giro avrà di sicuro infuso maggiore sicurezza, viste le prestazioni così serrate osservate nella mattinata neozelandese.

Un mezzo disastro lo ha invece messo in pratica Thierry Neuville, finito in testacoda sia nella PS3 che nella PS4. Se il primo errore è derivato da uno sfortunato passaggio su una buca alla fine della prova di Te Akau South, nella seconda occasione il belga ha rischiato di finire in un precipizio con la propria Hyundai salvandosi per il rotto della cuffia. 40″9 di ritardo per il vincitore dell’Acropoli, già molto lontano anche da Rovanperä che lo precede in classifica.

Il lotto delle Rally1 è chiuso da Takamoto Katsuta, che ha replicato quasi fedelmente l’errore di Neuville nella PS3, e da un Oliver Solberg in grande difficoltà nel trovare ritmo con queste prove per lui inedite. Senza particolari patemi d’animo anche il ritorno nel WRC di Lorenzo Bertelli, lontano dal passo dei migliori ma comunque buon 12° assoluto.

Tra le WRC-2 è netto dominio di Hayden Paddon, che sul terreno di casa ha da subito tenuto a distanza tutti i suoi avversari della categoria cadetta. Il pilota Hyundai ha concluso il primo giro di prove con un margine di 33″8 su Kajetan Kajetanowicz, determinato a portare a casa punti fondamentali per il campionato senza correre rischi eccessivi. Fantastico terzo Shane van Gisbergen, che in un rally di caratura mondiale si è subito calato nella parte di pilota di grande successo nei territori Down Under terminando la mattinata a 24″7 da “Kajto”. “Giz”, nella lotta per il podio, ha un margine di 7″6 su Neal Bates.

Al termine della pausa tra i due giri di prove speciali, che non prevede un service park nonostante la lunghezza di questa giornata, si assisterà alla ripetizione delle tre prove della mattinata. Primo semaforo verde nella notte italiana, alle ore 3:22.

Classifica:

WRC | Rally di Nuova Zelanda 2022, PS1-4: Tänak guida una classifica molto corta

Immagine copertina: Ott Tänak Twitter