WRC | Rally di Monza, Tänak: “La priorità era il titolo costruttori”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Ott Tänak dopo il Rally di Monza


Ott Tänak ha concluso un WRC 2020 molto complicato con un secondo posto in volata nel Rally di Monza. Un risultato che gli è valso anche il terzo posto nel mondiale piloti, dopo una stagione tutta in rincorsa.

Il terrificante incidente nella PS4 del Rally di Montecarlo ha in qualche modo condizionato la stagione del pilota estone, che pur avendo conquistato quattro podi nei successivi sei rally ha spesso dato l’impressione di peccare di quella confidenza totale nella sua Hyundai che aveva invece pienamente acquisito al volante della Toyota.

Il ritmo martellante che gli ha consentito di conquistare il mondiale 2019 non si è ancora visto nel Tänak “versione Hyundai”, ma è presumibile che si tratti solo di un processo di crescita destinato a culminare nel 2021. Il 2020 ha proposto situazioni troppo strane e complicate per riuscire ad avere un’idea completa di ciò che potrà essere il campione di Kärla al volante della i20 Coupé.

“La nostra priorità nell’ultima tappa era quella di concludere la corsa, sia per me che per Sordo, per vincere il titolo costruttori. È stato un rally molto complicato fin dal via; abbiamo dovuto affrontare condizioni molto difficili che si sono protratte fino all’ultima giornata con strade scavate e insidiose. È stato impegnativo ma abbiamo raggiunto l’obiettivo del team ed è un traguardo per cui possiamo festeggiare tutti insieme. Spero davvero che la situazione globale possa migliorare presto e che si possa tornare alla normalità, in modo da avere di nuovo corse davvero adeguate. Grazie a tutti coloro che ci hanno supportato”.

Immagini: Red Bull

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE