WRC | Rally di Monza 2021: Ogier ed Evans in fuga dopo il primo giro di prove

Il campione del mondo conduce con un piccolo vantaggio sul proprio inseguitore in campionato, Neuville terzo a 27 secondi


Inizio scoppiettante per il Rally di Monza, appuntamento decisivo del WRC 2021. Il confronto tra Sébastien Ogier ed Elfyn Evans si è acceso sin dai primi chilometri e in questo momento, per giunta, nessun altro protagonista sembra potersi inserire tra i due pretendenti al titolo. Dopo le prime quattro prove speciali, Ogier conduce con 6″5 di vantaggio sul proprio inseguitore nella classifica mondiale.

Il ritmo delle due Toyota Yaris è parso ineguagliabile per tutti, a partire da un Thierry Neuville lontano già 27″2 e in preda a qualche problema di assetto. Il belga ha lamentato, in particolare, un comportamento anomalo della sua Hyundai in frenata e la causa potrebbe essere ricercata in un settaggio non ottimale del differenziale. Anche Daniel Sordo, subito alle spalle del compagno di squadra in classifica, non si è trovato perfettamente a suo agio in questo contesto.

La classifica definitiva deve ancora essere stilata dopo la neutralizzazione della PS4. Uno spettatore del tratto montano della prova ha richiesto l’intervento di un’ambulanza e la Direzione Gara ha dato bandiera rossa mentre Sordo si trovava lungo il percorso, pertanto a tutti i piloti al via dopo lo spagnolo verrà assegnato un tempo unico, ancora da decidere.

Grande sorpresa della mattinata è Oliver Solberg, fantastico quinto e capace di tenere il passo delle due Hyundai ufficiali al volante della i20 Coupé del team 2C Compétition. Le prestazioni del giovane figlio d’arte, lontano una decina di secondi da Sordo, devono servire da preludio a quello che vedremo nel 2022, quando Solberg dividerà la terza vettura ufficiale proprio con lo spagnolo.

Con l’uscita di strada di Adrien Fourmaux nella PS3, Gus Greensmith ha ereditato il sesto posto e il miglior piazzamento di un pilota Ford in classifica. Il francese ha capottato la sua Fiesta dopo avere colpito una parete a bordo strada e il suo venerdì si è concluso con largo anticipo dopo avere segnato due buoni riferimenti. Alle spalle di Greensmith si trova Takamoto Katsuta con la Toyota dello young driver programme, quindi Teemu Suninen al suo ritorno al volante di una vettura WRC Plus. Il finlandese non ha preso troppi rischi al suo debutto sulla Hyundai di Ott Tänak, chiudendo il giro mattutino subito in scia a Katsuta.

Si preannuncia un rally molto frustrante per Kalle Rovanperä. Toyota, che necessita solamente di una vettura al traguardo per conquistare il titolo costruttori a prescindere dai risultati delle Hyundai, ha dato indicazione al finlandese di evitare ogni tipo di rischio mentre Ogier ed Evans sono naturalmente liberi di giocarsi le proprie carte. Rovanperä dunque sta correndo con il freno a mano tirato e così sarà per tutto il weekend, a meno di problemi in casa Hyundai: nono posto in classifica generale e oltre un minuto di ritardo dopo quattro prove speciali.

Grande partenza di Nikolay Gryazin tra le vetture Rally2. Il russo ha segnato un tempo eccezionale nella PS3 ma in questo weekend non concorre per il WRC-2, categoria dominata invece dal suo nuovo campione Andreas Mikkelsen. Il norvegese ha 15 secondi netti di margine su Marco Bulacia, sulla seconda Škoda del team Toksport, mentre Jari Huttunen paga 32″7 al debutto sulla Ford ufficiale gestita da M-Sport.

Come per la classifica assoluta, anche in WRC-3 il duello per l’iride non sembra avere troppi aghi della bilancia a scombinare le carte. Yohan Rossel comanda con 6″6 su Kajetan Kajetanowicz e al momento l’unico a tenere il passo dei due pretendenti al titolo è Stefano Albertini, lontano solo due decimi dal polacco in terza posizione. Sfortunato Andrea Crugnola, che ha pagato 25 secondi nella PS2 scivolando al sesto posto quando invece poteva seriamente impensierire i due attesissimi protagonisti.

Esaurita la mattinata sulle Prealpi bergamasche, le tre prove pomeridiane vedranno i piloti confrontarsi per la prima volta sull’autodromo con un doppio passaggio della prova Cinturato e la frazione denominata Grand Prix a concludere la tappa del venerdì.

Classifica:

WRC | Rally di Monza 2021: Ogier ed Evans in fuga dopo il primo giro di prove

Immagine copertina: TGR WRC Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS