WRC | Rally di Montecarlo 2023, PS6-8: Ogier mantiene il vantaggio a fine giornata, Rovanperä secondo

WRC
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
20 Gennaio 2023 - 17:59
Home  »  WRC

Il campione del mondo scavalca Neuville e stampa il primo scratch nell’ultima prova, ma il ritardo dal capoclassifica resta ampio

La prima giornata completa del Rally di Montecarlo 2023 si è conclusa con un giro pomeridiano piuttosto lineare e scarno di colpi di scena. Nelle tre prove che hanno completato questo venerdì Sébastien Ogier ha perso la sua imbattibilità ma ha mantenuto un ampio margine di vantaggio nella corsa alla nona vittoria in carriera nel Principato, mentre al secondo posto si è portato Kalle Rovanperä a ristabilire una doppietta Toyota dopo i problemi patiti da Elfyn Evans stamani.

Il team giapponese ha, d’altro canto, prolungato la sua striscia di scratch anche nel secondo giro del venerdì, con una vittoria a testa per tutti e tre i piloti che in questo weekend concorrono per i punti della classifica costruttori: Evans si è imposto nella PS6, Ogier ha messo un altro tassello nella PS7 e lo stesso Rovanperä ha vinto la sua prima speciale dell’anno nella PS8.

Il vantaggio di Ogier su Rovanperä è pari a 36 secondi esatti. Il finlandese è tornato in una posizione di supremazia su Thierry Neuville nella PS6 e poi è riuscito a gestire il suo margine, che comunque è ancora irrisorio e precisamente pari a 1″9. La gestione pneumatici del campione del mondo ha dato buoni frutti alla distanza, anche se l’assenza del ghiaccio e delle difficoltà peculiari del “Monte” ha inevitabilmente risicato le differenze tra i vari protagonisti.

Ha perso terreno Ott Tänak, che in carenza di test pre-stagionali sta saggiamente optando per una condotta di gara non troppo rischiosa. Dalle impressioni rilasciate dall’estone al termine delle varie prove speciali, a meno di una più spregiudicata ricerca del limite la Ford Puma sembrerebbe essere un passo indietro rispetto alle due avversarie asiatiche: nelle prime prove di questo rally il campione 2019 è riuscito a tenere maggiormente il ritmo, ma ad una lettura più profonda anche una quarta posizione può assumere toni molto positivi.

Tänak ha nel frattempo respinto l’assalto di Evans, riportatosi a pochissimi secondi di distacco al termine della PS7 ma poi autore di una PS8 meno competitiva a causa della totale usura degli pneumatici. Il gallese ripartirà domani da un ritardo di 8″1, forte però di un ritmo di gara apparso molto più valido rispetto all’avversario.

Nelle immediate retrovie si è assistito al sorpasso di Takamoto Katsuta nei confronti di Esapekka Lappi, ancora alla ricerca del giusto compromesso con la Hyundai. Per il finlandese si preannuncia un lungo lavoro di adattamento, ma al contempo anche il compagno di squadra Daniel Sordo continua a non brillare e a non trovare il modo di migliorare i propri tempi nonostante l’enorme esperienza maturata in questo rally e all’interno della squadra di Alzenau. Per la giornata di domani sembra prospettarsi un duello proprio tra Sordo a Katsuta, il quale sta recuperando terreno dopo i problemi al freno a mano che gli sono costati quasi un minuto ieri sera.

Pierre-Louis Loubet ha invece perduto la sua posizione in zona punti avendo percorso tutto il giro pomeridiano senza servosterzo, fatto che naturalmente ha reso quasi inguidabile la sua Ford oltre a provocare vasti dolori alle mani. Con quasi sette minuti da recuperare sulla top ten, il mondiale 2023 del francese non è di certo partito nel nome della buona sorte.

Nella categoria WRC-2 Nikolay Gryazin ha posizionato ulteriori tasselli tra sé e l’inseguitore Yohan Rossel, ora distante 29″7. Da parte sua il transalpino ha maggiormente assicurato la seconda piazza mettendo 17 secondi tra sé e Stéphane Lefebvre, il quale precede di margine quasi analogo lo spagnolo Pepe López. Quinto Adrien Fourmaux mentre un paio di testacoda sono valsi la sesta posizione ad Erik Cais, a vantaggio di Chris Ingram.

La tappa del sabato sarà anche la più lunga di questo Montecarlo 2023, con i suoi quasi 112 chilometri divisi in tre prove speciali da ripetere due volte. Alle 8:24 il via alla prima frazione.

Classifica:

WRC | Rally di Montecarlo 2023, PS6-8: Ogier mantiene il vantaggio a fine giornata, Rovanperä secondo

Immagine copertina: Red Bull

Lascia un commento