WRC | Rally di Finlandia 2022, PS15-18: Rovanperä lancia la sfida per la vittoria a Tänak

di Federico Benedusi @federicob95
6 Agosto 2022 - 18:52

Il leader del mondiale è sotto i dieci secondi di distacco dall’estone, che si è difeso strenuamente per tutto il pomeriggio; problemi per Lappi ed Evans, la lotta per la vittoria del 1000 Laghi è a due


Il Rally di Finlandia 2022 sarà deciso da una sfida a due. Il giro pomeridiano della seconda tappa ha ridotto a Ott Tänak e Kalle Rovanperä il lotto dei possibili vincitori del 1000 Laghi numero 71, con il leader del WRC che ha proseguito inesorabilmente nella sua rimonta secondo dopo secondo portandosi a 8″4 di distacco a fine giornata.

Con quattro scratch, di cui uno in coabitazione con lo stesso Tänak nella PS17, la Toyota #69 ha ulteriormente ridotto il suo ritardo portando a termine con successo un sabato dall’altissimo tasso di competitività, percorso ad una media di 125,5 km/h lungo otto prove speciali per un totale di 150 chilometri, nonostante la pioggia caduta copiosa in mattinata. Con una classifica mondiale praticamente chiusa c’è da scommettere che Rovanperä proseguirà nel suo attacco per vincere il primo Rally di Finlandia, successo che in tal caso arriverebbe al termine di un weekend assolutamente da incorniciare.

Non bisogna però sottostimare Tänak, che allo stesso modo se riuscisse a contenere il recupero di Rovanperä si toglierebbe una soddisfazione non indifferente in un 2022 che non ha regalato grandi gioie al pilota estone, se non quella di un ritorno al vertice ormai certificato già dalla vittoria in Sardegna.

La lotta per la vittoria, composta da quattro piloti fino alla conclusione del giro mattutino di oggi, ha perso sia Esapekka Lappi che Elfyn Evans. Il finlandese è stato costretto con grande delusione ad alzare il piede dall’acceleratore dopo essersi ritrovato il parabrezza sfondato da una pieta sollevata da lui stesso durante la PS15, mentre il gallese ha danneggiato una sospensione al termine della PS17 perdendo quasi un minuto nella prova successiva a causa dei danni riportati. Se non altro, questi inconvenienti non hanno pregiudicato la loro classifica: Lappi è terzo a 35 secondi dalla leadership, Evans è sempre quarto anche se ora paga un minuto e 20 secondi.

Troppo lontano Thierry Neuville per poter approfittare dei problemi capitati alle Toyota oggi pomeriggio. Nonostante un giro di prove generalmente più competitivo rispetto a quanto visto nel resto di questo weekend, il belga è rimasto inchiodato al quinto posto con un passivo di ben due minuti dal compagno di squadra in testa alla corsa. Piuttosto mesta la dichiarazione del pilota Hyundai a fine tappa, un’autentica ammissione di inferiorità prestazionale su queste superfici rispetto ai piloti nordici.

Un Neuville che è stato comunque sollevato dalla pressione da un errore di Takamoto Katsuta nella PS18. Il giapponese è stato infatti autore di un testacoda perdendo una quarantina di secondi e così ogni possibilità di lottare per il quinto posto. Alle spalle della quart Toyota, Gus Greensmith ha messo a segno una serie di prestazioni molto competitive per avere ragione di Pierre-Louis Loubet, relegato dunque all’ottavo posto nel duello tutto in casa Ford.

In WRC-2 lo scontro tutto finnico tra Teemu Suninen ed Emil Lindholm ha visto il pilota Hyundai riprendere margine rispetto alla Škoda inseguitrice, anche se pure in questo caso si parla di un gap che a malapena supera la doppia cifra: 10″7. È uscito di scena anche Sami Pajari, vittima del cedimento di una sospensione nella PS17, dunque Egon Kaur ha ereditato la terza posizione di categoria e domani si giocherà il podio con Hayden Paddon, staccato di 13″5.

Nulla è cambiato in WRC-3: Lauri Joona ha conservato abilmente il posto di comando incrementando fino ad oltre tre minuti il suo margine su Jan Černý, mentre Henri Timonen è sempre terzo dopo i problemi ai freni patiti da Toni Herranen in mattinata.

Con distacchi così esigui nella classifica assoluta e in WRC-2, anche i 44 chilometri delle ultime quattro prove speciali di questo 1000 Laghi risulteranno tutt’altro che banali: alle 7:23 di domani il primo semaforo verde della terza e conclusiva tappa.

Classifica:

WRC | Rally di Finlandia 2022, PS15-18: Rovanperä lancia la sfida per la vittoria a Tänak

Immagine copertina: Red Bull