WRC | Rally di Estonia 2023, PS9-12: foratura lenta per Neuville, Rovanperä allunga

WRC
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
22 Luglio 2023 - 12:00
Home  »  WRC

Il belga perde 11 secondi solo nell’ultima frazione della mattinata, il campione in carica ha ora più agio in classifica generale

Il primo giro della seconda tappa del Rally di Estonia si è concluso senza scossoni alla classifica generale per quanto concerne la categoria principale, con Kalle Rovanperä ancora leader e ora forte di un gap più ampio nei confronti di Thierry Neuville.

Il belga ha retto il passo del campione del mondo anche in condizioni di terreno paritarie, dopo avere tratto buon vantaggio dalla giornata di ieri, ma nella PS12 ha patito una foratura lenta che gli è costata 11 secondi in un solo colpo. Il divario nel duello per la vittoria è così arrivato a 20″3 e ora l’impresa della Hyundai #11 appare molto più complicata, pure in un rally che continua a mantenere un tono positivo alla luce dei pronostici della vigilia.

Ancora molto serrata è la battaglia per il terzo posto con un Esapekka Lappi tanto veloce quanto “copiato” nelle prestazioni da Elfyn Evans, che nella riepilogativa delle quattro prove mattutine ha segnato lo stesso identico tempo della Hyundai #4. I problemi accusati da Neuville hanno riavvicinato il duo anche alla seconda posizione, che dista 6″7 da Lappi, ma il confronto principale continua ad essere quello che divide il finnico e il gallese, separati da 1″9 esattamente come al termine della prima tappa.

La classifica prosegue con Teemu Suninen quinto davanti a Pierre-Louis Loubet, penalizzato di cinque secondi poiché durante la PS7 sono stati rilevati valori di energia emessa dall’ibrido superiori a quelli regolamentari. Poco male per il transalpino del team Ford M-Sport, più rapido di Takamoto Katsuta durante tutta la mattinata e ora in vantaggio di 14″3 sul giapponese. Ott Tänak ha infine recuperato la zona punti riuscendo inoltre a superare tutte le Rally2 per l’ottavo posto assoluto, nonostante la posizione da apripista gli stia impedendo di ripetere le ottime prestazioni di ieri.

La categoria WRC-2 è guidata sempre da Andreas Mikkelsen, con un margine pressoché invariato a 19″1 su Sami Pajari. Il finlandese ha superato nel frattempo Gus Greensmith, colpito da una foratura nella PS11, per strappare un momentaneo piazzamento in zona punti. Terzo nella classe cadetta è Emil Lindholm, a sua volta in linea con le performance del suo diretto inseguitore Georg Linnamäe che dista 12″6.

Nessuna variazione di rilievo anche tra le Rally3, con la classe WRC-3 capeggiata da Roope Korhonen su Laurent Pellier (lontano un minuto) e Toni Herranen e il JWRC appannaggio del lussemburghese Grégoire Munster davanti allo stesso Pellier (in questo caso molto più vicino, sotto i 20 secondi) e a Diego Domínguez jr, che su un terreno meno congeniale si sta comunque difendendo al meglio delle proprie possibilità.

Dopo il doppio giro di prove tra Mäeküla e Otepää, frazione quest’ultima che ha dato parecchie noie per via dei molteplici salti e per la loro struttura, nel pomeriggio della seconda tappa ci sarà un cambio di scenario: protagoniste saranno le frazioni di Elva e Kanepi prima della conclusione con il secondo passaggio sulla superspeciale di Tartu Vald, già percorsa giovedì sera in apertura di rally. Alle 13:56 italiane il via alla seconda fase della giornata.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO