WRC | Rally di Catalunya 2022, PS1-4: Neuville guida la classifica ma teme per una perdita d’olio

di Federico Benedusi @federicob95
21 Ottobre 2022 - 12:53

Il belga si prende il comando al termine del primo giro di prove ma subito dopo la PS4 si ferma per un problema di entità ancora da valutare


Il Rally di Catalunya 2022 è partito sotto un cielo plumbeo, dopo la pioggia caduta nei giorni scorsi che ha reso insidiose le prove speciali ma soprattutto ciò che si trova attorno alle lingue di strada percorse dai piloti stamattina. Le prime due frazioni si sono rivelate particolarmente complicate per i piloti partiti nelle retrovie in funzione della classifica di campionato, mentre le successive due hanno visto valori più equilibrati.

Thierry Neuville è il terzo e definitivo leader della classifica nel primo giro di prove di questo venerdì ma il belga è incappato in un problema piuttosto serio proprio al termine della PS4 che lo ha visto vincitore. La Hyundai #11 ha iniziato infatti a perdere olio e Neuville si è dovuto fermare nella road section per verificare l’entità del danno. In attesa di vedere se riuscirà ad arrivare salvo al service park di metà giornata, la prima posizione della generale è sua.

Dopo avere dovuto limitare i danni nelle prime due frazioni, Sébastien Ogier è passato all’attacco e nella PS3 si è aggiudicato lo scratch che ha rovesciato la classifica in suo favore. L’otto volte campione del mondo ha subito poi l’iniziativa di Neuville sulle strade di Riba Roja ma il ritardo al termine della mattinata è di appena mezzo secondo, un’inezia.

Giro di prove a due facce per il neo campione del mondo Kalle Rovanperä, autore del miglior tempo nelle prime due frazioni e in sofferenza nelle altre due. La Toyota #69 ha presentato un fastidioso sottosterzo e anche le gomme non hanno supportato bene il pilota finlandese, scivolato terzo a 4″2 da Neuville.

Attaccati al treno per la vittoria del rally sono anche Ott Tänak ed Elfyn Evans, lontani rispettivamente 6″0 e 10″9. Soprattutto per l’estone la mattinata è stata piena di alti e bassi, con buoni riferimenti nonostante un ibrido non perfettamente funzionante e un problema all’alternatore al termine della PS4, mentre la quarta posizione di partenza del gallese ha rappresentato un discreto svantaggio in alcuni momenti.

Più distante Daniel Sordo, sesto a 24″8 dal compagno di squadra al comando. Dopo avere beneficiato in diverse occasioni del suo ruolo di part-timer, stavolta la posizione di partenza è andata decisamente a svantaggio del pilota di casa che è rimasto lontano dai tempi dei top drivers per tutta la mattinata. Alla luce dei problemi più o meno grandi accusati dalle altre due Hyundai, la posizione di Sordo resta comunque fondamentale nell’ottica di un titolo costruttori che potrebbe essere assegnato in questo weekend.

Settimo Takamoto Katsuta, ancora lontano dal ritmo dei migliori su asfalto, quindi Craig Breen a guidare il lotto delle Ford. L’irlandese ha rischiato di danneggiare la sua Puma in un taglio di curva durante la PS1 e per il resto delle prime prove non è riuscito a spingersi al limite e a trovare il passo più competitivo. Adrien Fourmaux e Gus Greensmith seguono l’irlandese con un distacco a cavallo del minuto dal capoclassifica, mentre Pierre-Louis Loubet è già stato costretto al ritiro da un principio di incendio al termine della PS4.

I colpi di scena non sono mancati nemmeno in WRC-2, soprattutto nell’ottica dell’assegnazione del titolo cadetto. Dopo avere segnato il miglior crono nella PS1 Emil Lindholm ha infatti perduto un minuto nella PS2 a causa di una foratura e ora sarà costretto ad una lunga rimonta per incassare i punti necessari a restare in corsa per il campionato, a fronte di un Andreas Mikkelsen che non avrà più modo di ritoccare un punteggio non irresistibile. La sfida per il comando vede ora Teemu Suninen prevalere di 2″3 su Nikolay Gryazin, mentre Yohan Rossel dista 7″6 dal finlandese dopo avere subito a sua volta una foratura nella PS3. Solamente ottavo Kajetan Kajetanowicz, l’altro pretendente alla corona Rally2, distante oltre mezzo minuto da Suninen.

Le prime battute della WRC-3 hanno invece visto Jan Černý avvantaggiarsi su Lauri Joona nella corsa ad un primo posto assolutamente obbligatorio per aggiudicarsi il primo titolo iridato nella storia del regolamento Rally3. Il ceco comanda con 16 secondi di margine sul finlandese, mentre Diego Domínguez occupa il terzo posto seppur già attardato di un minuto.

La prima giornata del Catalunya 2022 si concluderà con un secondo passaggio sulle quattro frazioni di stamattina, a partire dalle 15:09.

Classifica:

WRC | Rally di Catalunya 2022, PS1-4: Neuville guida la classifica ma teme per una perdita d'olio

Immagine copertina: Hyundai Motorsport Twitter