WRC | Rally di Catalunya 2021 – Anteprima

Seconda chance iridata per Ogier nel testa a testa con Evans, in un rally che tornerà ad essere full-tarmac


La 56esima edizione del Rally di Catalunya segna il ritorno della corsa spagnola nel WRC dopo un edizione 2020 rimasta fuori dal calendario iridato e in realtà nemmeno mai disputata.

Il bando da parte della FIA ai rally “multisuperficie” ha riportato il Catalunya alle origini e quest’anno, per la prima volta dall’edizione 2009, si tornerà a correre solo su asfalto. Rispetto alle ultime stagioni cambieranno tante cose, quindi: non sarà più necessario quel compromesso di assetto che ha caratterizzato lo scorso decennio e partire davanti nella prima tappa non costituirà più uno svantaggio bensì l’esatto contrario, anche perché sulle stradine catalane i tagli sono molti e il nastro d’asfalto si sporca molto velocemente.

Dopo il Rally di Finlandia la lotta per il mondiale piloti si è definitivamente ristretta a due. Il vincitore del titolo, per il terzo anno consecutivo, sarà sicuramente un pilota Toyota e come l’anno scorso sarà uno tra Sébastien Ogier ed Elfyn Evans. Entrambi, tra il 1000 Laghi e il Catalunya, hanno messo nero su bianco sul rinnovo contrattuale con la Casa giapponese, con il campione in carica che assumerà un ruolo di part-timer e il gallese che resterà come una delle due punte full-time.

Il trionfo finlandese di Evans e il poco incisivo weekend portato contestualmente a termine da Ogier ha ridotto le distanze tra i due a 24 punti, pertanto al transalpino sarà richiesto di guadagnare almeno sei lunghezze sull’avversario per aggiudicarsi l’ottavo a ultimo iride. Di certo l’impresa non si preannuncia complicata come due settimane fa in Finlandia. Dalla parte di Ogier c’è anche il palmarès con tre vittorie, una quarta persa per pochi secondi (2018) e un’altra sfumata (sarebbe stata la terza, nel caso) per un banale errore nella Power Stage finale (2015).

Toyota in posizione di grande vantaggio anche nella classifica costruttori, nella quale Hyundai segue a -61. A differenza di Ogier con Evans, qui i giapponesi potranno anche lasciare per strada punti nei confronti dei sudcoreani a patto che non siano più di nove.

Per tenere aperti i giochi, Hyundai porterà in gara il pilota di casa Daniel Sordo al fianco dei due titolari Thierry Neuville e Ott Tänak, anche perché lo stint di Craig Breen si è ufficialmente concluso con il passaggio dell’irlandese a Ford. Neuville è il vincitore in carica, Sordo è giunto secondo in cinque occasioni e Tänak può recriminare per una sfortunata foratura che gli ha tolto un successo sicuro nel 2018.

Kalle Rovanperä avrà grande desiderio di vendetta dopo avere deluso nel suo primo 1000 Laghi da pilota ufficiale nella categoria principale. I suoi tempi non sono mai stati di riferimento, nemmeno prima dell’incidente che lo ha messo fuori gioco tenendolo pure in dubbio fino a poche ore fa riguardo la sua effettiva partecipazione al Catalunya. I problemi alla schiena sembrerebbero essere risolti, dunque il figlio d’arte sarà al via in Spagna quantomeno per replicare il podio “catramato” già raccolto a Ypres.

In un rally da specialisti dell’asfalto non si può non citare Adrien Fourmaux come possibile protagonista. Il pilota Ford ha badato a macinare chilometri e a raccogliere punti in Grecia e Finlandia, due corse a lui poco conosciute e nelle quali avrebbe comunque raccolto poco su una Fiesta ormai a fine sviluppo. Le sue innate capacità di asfaltista potranno nuovamente giovargli in Catalunya e anche a Monza, in vista di un impegno a tempo pieno che pare certo per il 2022.

Con Takamoto Katsuta e Gus Greensmith sempre al via rispettivamente sulla Toyota #18 e sulla Ford #44, al gruppo delle WRC Plus per questo fine settimana si aggiungono ben due Hyundai del team 2C Compétition: dopo avere annunciato da tempo il terzo gettone di Oliver Solberg sulla i20 Coupé del team francese, l’infortunio di Pierre-Louis Loubet ha aperto le porte al debutto tra i grandi di Nil Solans, campione del mondo junior e WRC-3 del 2017, che gareggerà in casa.

Appuntamento fondamentale anche per la categoria WRC-2. Mads Østberg disputerà in Catalunya l’ultimo rally della sua stagione e alla luce del risultato da scartare potrà aumentare il suo bottino in classifica di non più di 21 punti, con otto da recuperare su Andreas Mikkelsen che correrà poi il Rally di Monza senza risultati da scartare. Presenza per “onore di firma” per Marco Bulacia, che correrà senza lottare per la classifica di categoria dalla quale è di fatto già fuori, in virtù di 12 punti da scartare a fronte dei 22 di ritardo dal compagno di squadra Mikkelsen. Éric Camilli sarà un altro dei principali protagonisti del weekend al volante di una Citroën C3 Rally2 del team Sports&You mentre Hyundai schiererà Jari Huttunen e Teemu Suninen, alla sua prima col marchio sudcoreano dopo avere rotto con Ford poche settimane fa e dopo avere colto un successo di categoria nel rally di casa al volante di una Volkswagen.

In WRC-3 Kajetan Kajetanowicz sarà top seeded e potrà approfittare dell’assenza del leader di campionato Yohan Rossel, il quale avrebbe sicuramente eccelso sulla superficie asfaltata della Catalunya. Entrambi i pretendenti al titolo delle Rally2 private correranno il Rally di Monza, ma il polacco potrà già raccogliere fino a 22 punti in questo weekend da una situazione di -15 rispetto al francese. Al volante di una Škoda come quella di “Kajto” ci saranno Chris Ingram e Pepe López, che si propongono come candidati alla vittoria finale, ma bisognerà prestare attenzione anche alle Citroën di Jan Solans e Armin Kremer nonché ad Emil Lindholm e Mikko Heikkilä, due ottimi prospetti della scuola finlandese che in questo weekend si misureranno con una superficie a loro meno congeniale (soprattutto per il secondo).

Il Catalunya incoronerà anche il campione del JWRC. I piloti al via saranno sei e tutti avranno chance iridate, anche se di fatto sono solo i primi tre ad essere realisticamente in gioco. Anche in questo caso il peggior risultato viene scartato e in Spagna si assegneranno punti doppi, con ben 17 prove speciali che metteranno in palio un ulteriore punto per ogni scratch. Sami Pajari parte con tre lunghezze di margine su Jon Armstrong e 14 su Martinš Sesks: i calcoli da fare sono davvero pochi e inutili, chi vincerà sarà con una percentuale di probabilità molto alta il campione.

La ritrovata natura full-tarmac del Catalunya cambierà molto nel suo percorso, rispetto a due anni fa: venerdì, la prova di La Granadella riprenderà parte di un percorso usato per l’ultima volta nel 2011 e quella di Riba Roja tornerà allo stesso itinerario del 2012; sabato, la sezione asfaltata della vecchia prova di Querol si unirà ad una strada che giunge fino a Les Pobles; domenica, infine, la frazione di Santa Marina sarà riproposta in versione molto ridotta rispetto al 2018. Le prove o le sezioni di prova in ghiaia saranno solo un lontano ricordo.

56. RallyRACC Catalunya – Costa Daurada
Round 11/12
14-17 ottobre 2021

WRC | Rally di Catalunya 2021 - Anteprima

INFO PERCORSO

Distanza totale: 280,37 km
Numero prove speciali: 17
Prova speciale più lunga: El Montmell, 24,40 km
Prova speciale più breve: Salou, 2,15 km

RECORD

Vittorie pilota: 9 – Sébastien Loeb
Vittorie costruttore: 11 – Citroën
Podi pilota: 10 – Sébastien Loeb
Podi costruttore: 23 – Citroën, Ford
Presenze: 18 – Carlos Sainz
Vittorie prove speciali: 66 – Sébastien Loeb

ALBO D’ORO

WRC | Rally di Catalunya 2021 - Anteprima

PROGRAMMA

Giovedì 14 ottobre
9:01 Shakedown

Venerdì 15 ottobre
8:43 PS1 Vilaplana 1
10:21 PS2 La Granadella 1
11:42 PS3 Riba Roja 1
15:00 PS4 Vilaplana 2
16:38 PS5 La Granadella 2
17:59 PS6 Riba Roja 2

Sabato 16 ottobre
8:44 PS7 Savallà 1
9:37 PS8 Querol – Les Pobles 1
10:38 PS9 El Montmell 1
14:14 PS10 Savallà 2
15:07 PS11 Querol – Les Pobles 2
16:08 PS12 El Montmell 2
18:00 PS13 Salou

Domenica 17 ottobre
7:00 PS14 Santa Marina 1
8:08 PS15 Riudecanyes 1
10:29PS16 Santa Marina 2
12:18 PS17 Riudecanyes 2 (Power Stage)

Immagine copertina: Red Bull
Mappa: rally-maps.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM