WRC | Rally del Portogallo 2021: Evans leader dopo lo stop di Tänak

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Sospensione rotta nel secondo passaggio su Amarante per l’estone, Ogier torna sul podio


Colpo di scena mondiale al termine della seconda tappa del Rally del Portogallo. Ott Tänak, dominatore della corsa, è stato costretto al ritiro nella PS14 a causa della rottura di una sospensione incassando un altro grande colpo basso per il suo campionato 2021. Ne ha beneficiato Elfyn Evans, che con cinque prove ancora da disputare è leader della classifica ma ancora non dispone di un vantaggio di sicurezza.

Il gallese della Toyota ha aumentato a 10″7 il suo margine su Daniel Sordo ma naturalmente è ancora troppo presto per cantare vittoria, soprattutto alla luce di quanto accaduto nello scorso rally in Croazia. Due scratch nel corso del pomeriggio per il figlio d’arte, che complessivamente ha tenuto un passo migliore dello spagnolo della Hyundai e domani potrà godere di un terreno leggermente più favorevole.

Il kappaò di Tänak, il secondo in quattro rally peraltro, ha spalancato le porte del podio a Sébastien Ogier. Il francese ha avuto ragione di Takamoto Katsuta rimediando definitivamente all’errore commesso in mattinata e ha concluso la seconda tappa in terza posizione. Il distacco dalla testa della corsa è di oltre un minuto ma i 15 punti potenziali di questo rally potrebbero avere un’importanza ancora maggiore in chiave iridata.

D’altra parte, il giapponese Katsuta ripartirà domani con 1″5 di distacco anche se disporrà di meno gomme morbide rispetto all’avversario. Il podio sarebbe un risultato clamoroso per il quarto pilota Toyota, oltre ad essere la prima top 3 del Sol Levante nel WRC dal 1994, ma il fatto di poter comunque centrare il miglior risultato della carriera e l’aggiunta di qualche dinamica di squadra dovrebbero portare Katsuta a più miti consigli.

Fuori dai giochi anche Kalle Rovanperä, che nella stessa frazione di Tänak è stato fermato da un guasto meccanico. Il giovane finnico della Toyota aveva iniziato a prendere un buon ritmo nel pomeriggio, dopo una giornata e mezza piuttosto incolore, ma subito è arrivato lo stop che comporterà il secondo risultato consecutivo senza punti dopo l’incidente della Croazia.

In quinta posizione si è portato dunque Adrien Fourmaux, che ha beneficiato di un problema idraulico all’acceleratore patito da Gus Greensmith per diventare il migliore dei piloti Ford in classifica. Complessivamente la prova del francese è risultata leggermente meno convincente di quanto visto in Croazia, ma non essendo ancora competitivo sullo sterrato come sull’asfalto si tratta comunque di un risultato di rilievo. Fourmaux dista quattro minuti e 21 secondi da Evans e domani dovrà difendere 6″4 su Greensmith.

La graduatoria WRC-2 si è aperta, con Esapekka Lappi autentico dominatore di giornata e settimo nella classifica generale del rally. Il pilota del team italiano Movisport ha portato il suo margine a 40″4 su Teemu Suninen, mentre al terzo posto è risalito Mads Østberg approfittando di un errore di Oliver Solberg e di una penalità inflitta a Nikolay Gryazin per un ritardo ad un controllo orario. La lotta per il podio sarà comunque molto serrata perché il norvegese della Citroën ha 14″5 sul russo e 17″6 sullo svedese.

Nuovo capovolgimento di fronte in WRC-3, con Yohan Rossel che si è ripreso il comando delle operazioni su Kajetan Kajetanowicz dopo la sfuriata del polacco nel primo giro. Appena tre secondi dividono la Citroën e la Škoda, mentre in terza piazza Chris Ingram ha rimediato ad una penalità rimettendosi alle spalle Nicolas Ciamin, distante 1525 dal britannico.

Tanti colpi di scena anche nel JWRC, categoria in cui il leader Sami Pajari è stato costretto a cedere il passo a causa di un problema al servosterzo e Martin Koči si è ritirato per il cedimento di un semiasse. Martinš Sesks ha quindi ereditato la prima posizione con un vantaggio di tre minuti e 20 secondi sullo stesso Pajari. Terzo Robert Virves, mentre Jon Armstrong è stato a sua volta messo fuori gioco dalla rottura del motore.

Alla conclusione del Rally del Portogallo #54 mancano cinque prove speciali, per un totale di 49,5 chilometri. Alle 8:08 la partenza della PS16.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull

P300 MAGAZINE

WRC | Rally del Portogallo 2021: Evans leader dopo lo stop di Tänak

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

WRC | Rally del Portogallo 2021: Evans leader dopo lo stop di Tänak

Continua a seguirci