WRC | Rally del Messico 2019 - Anteprima

WRC
Rally del Messico 2019 - Anteprima

Tänak per la prima volta in testa al mondiale, Ogier per riscattare la Svezia di 06 Marzo 2019, 11:33

Arrivato al suo terzo atto, il WRC 2019 sembra avere già dipanato la matassa su chi si contenderà il titolo a fine stagione. Senza alcuna sorpresa Ott Tänak, Thierry Neuville e Sébastien Ogier sono stati i piloti più veloci nelle prime due corse e pare non esserci nessuno in grado di "disturbare" questa triade, che da quando è nato il regolamento WRC Plus ha dominato sulle strade di tutto il mondo.

Con il Rally del Messico, per la prima volta è Tänak a presentarsi da leader del campionato, classifica maturata grazie al terzo posto in rimonta a Montecarlo e alla netta vittoria acquisita in Svezia. Il pilota Toyota disputerà il rally centroamericano a 15 anni esatti dalla vittoria dell'illustre connazionale Markko Märtin e questo dovrà rappresentare uno stimolo in un weekend potenzialmente ricco di "prime volte": per l'estone sarà infatti la prima volta da apripista al venerdì e domenica potrebbe ritrovarsi per la prima volta sul podio di questa corsa, che ovviamente non ha nemmeno mai vinto; la prima e unica vittoria della Casa nipponica qui, infine, risale al 2001, quando questa corsa valeva solo per il campionato nazionale.

Neuville prenderà il via in Messico con soli sette punti da recuperare su Tänak. L'anno scorso questo rally è stato probabilmente l'unico ad avere portato davvero sfortuna al belga della Hyundai, sesto al traguardo dopo avere accusato problemi di ogni genere nei tre giorni di gara. Anch'egli a secco di successi qui, con tre terzi posti come miglior risultato, ha un'occasione ghiotta per sbloccare lo score. In casa Hyundai, negli ultimi giorni, si è parlato anche dell'importanza del titolo costruttori, ragion per cui Andrea Adamo ha deciso di accantonare Andreas Mikkelsen per il prossimo Tour de Corse, preferendo Daniel Sordo e Sébastien Loeb come spalle di Neuville. Lo spagnolo, intanto, farà il suo debutto stagionale proprio in Messico sostituendo Loeb, che pur soffrendo parecchio nei primi due rally ha dato segni di progresso soprattutto a Montecarlo.

Ansioso di riscatto dopo i punti persi in Svezia è Sébastien Ogier. Il successo di Montecarlo ha infuso fiducia nel francese per quanto concerne il nuovo matrimonio con Citroën, ma in questo campionato ogni punto è importante e il sei volte iridato ne ha già lasciati per strada, a differenza dei due avversari. Con quattro successi, Ogier è di gran lunga il pilota con il palmarès più importante al via di questo rally e pertanto può essere considerato il favorito, potendo contare inoltre su una Citroën C3 che qui ha già vinto due anni fa con Kris Meeke.

Dopo un primo posto nel 2017 e un terzo nel 2018, Meeke è un altro dei piloti da tenere maggiormente in considerazione per questo fine settimana. In Svezia il nordirlandese non ha brillato, ma ha portato a casa punti importanti dando un buon segno di maturità; partendo in condizioni più favorevoli, tuttavia, l'atteggiamento dell'ex pilota Citroën sarà tutto da osservare. Toyota, dal canto suo, ha recentemente svolto dei test per migliorare l'affidabilità della Yaris con le alte temperature, dopo le Caporetto delle ultime due edizioni del Rally del Messico. Una posizione molto interessante al via della prima tappa sarà anche quella di Jari-Matti Latvala, che dopo il disastro della Svezia si è ritrovato al nono posto in classifica generale.

Quello di Sordo è l'unico avvicendamento all'interno della entry list delle WRC Plus. Esapekka Lappi punterà a replicare il podio della Svezia sulla seconda Citroën, così come Andreas Mikkelsen cercherà di dare un seguito alle buone prestazioni messe in mostra tre settimane fa. Elfyn Evans e Teemu Suninen, infine, saranno gli unici due rappresentanti del marchio Ford, in attesa di sapere se e quando rivedremo in gara Pontus Tidemand con la terza Fiesta.

Molto sparuto, come prevedibile, il numero delle WRC-2 in gara rispetto ai primi due rally. Saranno appena cinque le vetture cadette al via, con Łukasz Pieniązek unico ufficiale al volante della Ford Fiesta. Tutti provenienti dalle Americhe i quattro privati, con l'esperto messicano Benito Guerra e il giovanissimo boliviano Marco Bulacia alla guida delle Škoda Fabia mentre i fratelli cileni Alberto e Pedro Heller piloteranno due Ford. Al via anche il recordman di presenze del rally messicano, Ricardo Triviño, che guiderà una Škoda R5 partecipando al campionato nazionale di cui è re indiscusso ormai dal 2012.

Lievi modifiche al percorso rispetto al 2018. Rimossa la Duarte - Derramadero dalla prima tappa, è stato deciso di spostare al venerdì il primo passaggio della Las Minas, che domenica fungerà anche da Power Stage per concludere il rally. La seconda prova speciale della domenica sarà quella di Mesa Cuata, che riprende larghi tratti della storica El Chocolate (che si svolgerà venerdì).

Per quanto concerne la programmazione di DAZN, la piattaforma streaming trasmetterà la PS1 nella notte tra giovedì e venerdì, la PS12 di sabato pomeriggio (coperta anche da Red Bull TV) e la Power Stage di domenica pomeriggio.

33° Rally Guanajuato México
Round 3/14

7-10 marzo 2019

INFO PERCORSO

Distanza totale: 313,87 km
Numero prove speciali: 21
Prova speciale più lunga: Otates, 32,27 km
Prova speciale più breve: León, 1,11 km

RECORD

Vittorie pilota: 6 - Sébastien Loeb
Vittorie costruttore: 7 - Mitsubishi, Citroën
Podi pilota: 7 - Sébastien Ogier
Podi costruttore: 14 - Ford, Citroën
Presenze: 13 - Ricardo Triviño
Vittorie prove speciali: 64 - Sébastien Ogier

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Giovedì 7 marzo
10:00 (17:00) Shakedown
20:08 (3:08 9/3) PS1 Guanajuato - DAZN

Venerdì 8 marzo
10:18 (17:18) PS2 El Chocolate 1
11:16 (18:16) PS3 Ortega 1
12:59 (19:59) PS4 León 1
15:17 (22:17) PS5 El Chocolate 2
16:15 (23:15) PS6 Ortega 2
17:18 (0:18 9/3) PS7 Las Minas 1
18:58 (1:58 9/3) PS8 Autódromo de León 1
19:03 (2:03 9/3) PS9 Autódromo de León 2

Sabato 9 marzo
8:23 (15:23) PS10 Guanajuatito 1
10:11 (17:11) PS11 Otates 1
11:08 (18:08) PS12 El Brinco 1 - DAZN, Red Bull TV
14:31 (21:31) PS13 Guanajuatito 2
16:29 (23:29) PS14Otates 2
17:38 (0:38 10/3) PS15 El Brinco 2
19:03 (2:03 10/3) PS16 Autódromo de León 3
19:08 (2:08 10/3) PS17 Autódromo de León 4
19:51 (2:51 10/3) PS18 León 2

Domenica 10 marzo
9:03 (16:03) PS19 Alfaro 
10:11 (17:11) PS20 Mesa Cuata
12:18 (19:18) PS21 Las Minas 2 (Power Stage) - DAZN

NB: tra parentesi gli orari italiani.



Condividi