WRC | Rally dell’Acropoli 2021: Rovanperä gestisce, Tänak e Ogier verso il testa a testa finale

9″4 di gap tra l’estone e il francese, mentre Rovanperä vede il traguardo finale


A tre prove speciali dalla conclusione del Rally dell’Acropoli numero 65, la classifica finale deve ancora essere del tutto scritta. Se Kalle Rovanperä ha potuto iniziare a gestire l’ampio vantaggio guadagnato stamattina, Ott Tänak e Sébastien Ogier sono destinati a dare spettacolo anche nell’ultima breve tappa di domani con in palio i 18 punti del secondo posto oltre a quelli della Power Stage.

Come già accaduto ieri pomeriggio, i due contendenti si sono scambiati carezze reciproche aggiudicandosi due scratch in sequenza. Ogier ha accorciato le distanze nella PS11 ma Tänak ha risposto con gli interessi nella PS12, rifilando 6″9 al campione del mondo grazie anche ad una fruttuosa strategia di tre gomme morbide mentre la Toyota #1 è stata più conservativa con quattro dure. Rovanperä quindi conduce con 30″8 su Tänak, che a sua volta domani dovrà gestire 9″4 su Ogier.

Nelle retrovie, ad attirare l’attenzione sono stati soprattutto Elfyn Evans e Thierry Neuville. Dopo i problemi di ieri, entrambi sono riusciti a rientrare in zona punti lottando contro le vetture Rally2. Il gallese, settimo, è riuscito a costruirsi anche un buon margine mentre il belga è decimo con 37″8 da recuperare sul nono e 45″1 sul decimo. Una situazione più difficile di quanto non si pensi, perché se la tattica Hyundai voleva essere quella di risparmiare le gomme nelle prime due prove di domani in vista della Power Stage, ora Neuville sarà piuttosto chiamato a spingere per recuperare l’ottavo posto assoluto, anche perché nella frazione con in palio i punti extra non partirà comunque meglio di terzo.

Posizioni invariate per Daniel Sordo, quarto, e per le Ford di Adrien Fourmaux e Gus Greensmith, quinto e sesto distanziati di 15″8. Difficile pensare che il britannico possa recuperare un simile passivo sul francese, ma all’Acropoli mai dire mai.

Letteralmente infuocata è la battaglia per il successo in WRC-2, con Andreas Mikkelsen che sta trovando un avversario inaspettatamente coriaceo in Marco Bulacia, suo compagno di squadra. Il boliviano, grazie ad un eccelso forcing nella PS12, si è riportato in vantaggio sul norvegese e domani dovrà difendere appena otto decimi di margine, partendo però prima dell’avversario. Nikolay Gryazin sta invece riportando il team italiano Movisport sul podio con il terzo posto al volante di una Ford.

Yohan Rossel ha concluso questo meraviglioso sabato con una buona leadership in WRC-3. Dopo essere risalito dal quarto al primo posto, il francese ha tagliato il traguardo finale della seconda tappa con 19″1 su Kajetan Kajetanowicz, che proprio nell’ultima frazione ha scavalcato Chris Ingram al secondo posto. Il britannico ha 15″4 di ritardo sul polacco e 15″8 di vantaggio su Emil Lindholm per l’ultimo posto sul podio.

Tre prove speciali per un totale di poco più di 69 chilometri al termine dell’Acropoli 2021. Domani piloti e appassionati saranno attesi ad un’altra partenza di prima mattina, alle 7:08 italiane.

Classifica:

WRC | Rally dell'Acropoli 2021: Rovanperä gestisce, Tänak e Ogier verso il testa a testa finale

Immagine copertina: Red Bull

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM