WRC | Oliver Solberg tornerà al volante di una Hyundai i20 WRC in Catalunya

Dopo le one-off di Lapponia e Kenya, arriva una nuova chance per il figlio d’arte


Oliver Solberg correrà il Rally di Catalunya, penultimo appuntamento del WRC 2021, al volante di una Hyundai i20 WRC Coupé. Dopo l’ottimo risultato conseguito nell’Arctic Rally Finland e la sfortunata uscita del Safari, il figlio d’arte tornerà a misurarsi con i grandi del mondiale rally.

Il 2021 del 19enne svedese ha subito un discreto stallo negli ultimi rally, con tre ritiri consecutivi dopo quello del Kenya che di fatto hanno reso totalmente negativa la sua stagione nella classe WRC-2, dove ha raccolto appena dieci punti in Portogallo.

Senza più nulla da giocarsi al volante delle Rally2, Solberg correrà dunque in mezzo ai grandi sull’asfalto catalano dove il padre Petter ha conquistato un secondo posto nel 2010. Non sarà nemmeno il suo debutto assoluto sul catramato al volante della Hyundai WRC Plus, avendo già disputato il Rally di Alba nel mese di giugno.

Non è ancora chiaro se la sua vettura verrà gestita da 2C Compétition come in Lapponia e in Kenya o se farà direttamente parte del team ufficiale, che peraltro pare vicino a perdere in direzione Ford uno dei suoi due attuali part-timer, Craig Breen.

“Tornare al volante di una WRC è fantastico”, ha detto Solberg. “Guidare la Hyundai i20 WRC Coupé ad Alba è stata un’esperienza formidabile. Non vedo davvero l’ora di correre. Sarà una sfida appassionante. Correre in Spagna, poi, sarà speciale. Le prove speciali di questo rally sono spettacolari e ovviamente ci saranno tantissimi appassionati. Correre in Catalunya con una vettura della categoria top sarà speciale. Come sappiamo, questa generazione di auto è quasi arrivata alla fine, quindi sarà un privilegio poterci correre ancora. So che parlo molto spesso dei miei sogni e di come possano realizzarsi, ma anche questa volta è un sogno che si realizza e per questo devo ringraziare Andrea Adamo e Hyundai Motorsport”.

Queste le parole dell’ingegner Adamo, capo di Hyundai Motorsport: “Ovviamente, all’interno del processo di crescita di Oliver è importante che possa incamerare quanti più chilometri possibile anche su asfalto, alla guida di una WRC. Il suo obiettivo sarà di concludere il rally e siamo d’accordo che per ogni prova speciale che salterà in caso di incidente spenderà una settimana di lavoro come meccanico per Hyundai Motorsport”.

Immagine copertina: Red Bull

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM