WRC | Montecarlo: Tänak vola nelle prime due prove speciali

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Solo Rovanperä tiene il passo dell’estone, problemi ai freni per Ogier


Il coprifuoco indetto tra le 18:00 e le 6:00 ha privato il Rally di Montecarlo delle sue prime prove speciali in notturna e l’edizione 2021 ha preso il via in un inedito scenario pomeridiano. Su strade bagnate ma senza ghiaccio, il battesimo delle nuove gomme Pirelli è andato in scena quasi totalmente in versione slick.

Ott Tänak ha imposto da subito un ritmo infernale alla competizione, vincendo entrambe le frazioni odierne e costruendo subito un piccolo vantaggio in classifica nonostante un problema ai tergicristalli nella PS1. Solo Kalle Rovanperä è riuscito veramente a tenere il passo dell’estone della Hyundai, pagando 3″3 nel computo totale delle due prove.

Terzo Elfyn Evans, staccato di 8″5 sulla seconda Toyota ufficiale. Il gallese è stato il primo a lamentare qualche problema con le nuove coperture e in particolare il fatto che in queste condizioni non sia facile mandarle alla giusta temperatura. A provocare questo guaio, comunque, hanno influito anche i 15 minuti di ritardo alla partenza della PS2 a causa di un operatore feritosi in maniera non grave lungo la prova.

Quarto Thierry Neuville, che dei 16 secondi accusati nelle due prove ne ha persi circa 10 in un solo settore della PS2. L’assenza dello shakedown ha ulteriormente sfavorito il belga della Hyundai, che da questo Montecarlo si dovrà misurare con la sfida rappresentata dall’avere un nuovo copilota al suo fianco dopo tanti anni insieme a Nicolas Gilsoul.

Problemi ai freni hanno impedito a Sébastien Ogier di andare oltre un quinto posto a 16″9 da Tänak. Il pedale del freno della Toyota #1 ha funzionato ad intermittenza durante le prime due frazioni e il campione del mondo ha dovuto utilizzare molta prudenza.

Molto più staccato Daniel Sordo, sesto a 42″7. Per lo spagnolo, invece, durante la PS2 è sopraggiunto un sospetto problema al differenziale. Anche nella prima prova, comunque, la Hyundai #6 è rimasta parecchio lontana rispetto al passo dei migliori.

Settimo Pierre-Louis Loubet, unico pilota ad utilizzare gomme da neve in questo pomeriggio. Il pilota francese ha tratto beneficio da questa scelta soprattutto nei primi chilometri della PS2, limitando i danni al termine della frazione. Il suo distacco nella generale, comunque, è già oltre il minuto.

Da cancellare totalmente l’avvio delle Ford. Teemu Suninen è uscito di strada nella PS1, quando i suoi tempi risultavano essere addirittura più veloci di quelli di Tänak, mentre Gus Greensmith ha pagato esattamente un minuto e mezzo. Il britannico ha 9″4 di margine sull’ultima Rally1 in gara, quella di Takamoto Katsuta, che ha collezionato un testacoda in ognuna delle due prove speciali di oggi.

Tra le Rally2 comanda Andreas Mikkelsen, autore di un tempo eccezionale nella PS1 e leader anche nella categoria WRC-2. Il norvegese della Škoda è ottavo assoluto e ha 8″9 di margine su Adrien Fourmaux, che ha risposto per le rime nella PS2. Terzo di classe è Éric Camilli, lontano quasi 39 secondi al volante della sua Citroën.

In WRC-3, come previsto, a dettare il passo sono i piloti francesi. Yohan Rossel guida con 7″6 su Nicolas Ciamin e 9″1 su Yohan Bonato in quella che è anche una tripletta Citroën. Settima posizione per Mauro Miele, a due minuti e 15 dal battistrada.

Cinque prove speciali attendono i piloti nella giornata di domani. Il coprifuoco ha rivoluzionato la tabella di marcia e nella nuova schedule si è cercato di utilizzare ogni minuto buono per portare a casa la tappa. Il primo semaforo verde, pertanto, è previsto per le ore 6:10.

Classifica:

Immagine copertina: Hyundai Motorsport Twitter

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE