WRC | Messico: Ogier detta il passo, problemi per Tänak

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il Rally del Messico, ultimo evento di motorsport internazionale prima di un mese e mezzo di stop totale dovuto al Coronavirus, ha preso il via nella scorsa notte italiana proponendo sin dalle sue prime prove speciali vere e proprie qualche colpo di scena importante.

Ott Tänak, partito ottimamente dalla sesta posizione nella start list, ha infatti perso 45 secondi nella PS4 a causa di un problema alla sospensione posteriore destra, vedendo subito vanificata la possibilità di beneficiare appieno di una giornata sulla carta ampiamente favorevole. Il campione del mondo aveva dominato la PS3 ma alla fine del giro mattutino del venerdì si ritrova ad inseguire dalla settima posizione, con 38″6 da recuperare sulla leadership della corsa.

Ad occupare il ruolo di capoclassifica è Sébastien Ogier, oggi terzo al via e molto veloce su strade che lo hanno già visto dominare negli anni scorsi. La Toyota #17 ha conquistato solo la PS4 ma tanto è bastato per guadagnarsi subito un vantaggio di 9″7 su Teemu Suninen, secondo e abile a sfruttare la settima posizione di partenza.

Chi si è comportato molto bene nelle prime prove nonostante una situazione di strada non vantaggiosa è Thierry Neuville, che dopo avere segnato il miglior tempo in entrambi i passaggi della superspeciale di Guanajuato ha concluso il primo giro a 10″3 da Ogier. Il terreno scivoloso ha creato parecchie difficoltà nella guida della Hyundai i20, ma il vice-campione del mondo si è destreggiato alla perfezione.

Più in difficoltà l’apripista Elfyn Evans, al momento quinto a 19″1 dal compagno di squadra. Per la prima volta dall’inizio di questa stagione, il gallese si trova nella posizione di dover davvero inseguire gli avversari su un terreno peraltro molto scivoloso e “sporco”.

Davanti al leader del mondiale si è inserito anche Esapekka Lappi, di nuovo grande protagonista al volante della Ford Fiesta. 16″6 il distacco del finlandese da Ogier, dopo avere rischiato di compromettere il suo rally toccando un muretto nella seconda superspeciale di ieri.

Una foratura lenta nella PS3 ha rallentato Kalle Rovanperä, che ha perso una ventina di secondi venendo poi costretto ad affrontare il resto del giro mattutino con prudenza, data l’assenza di ruote di scorta. Il finlandese ripartirà nel pomeriggio dalla sesta posizione, a 31″4 da Ogier. Gus Greensmith segue in ottava piazza, a 47 secondi di ritardo, mentre Daniel Sordo ha perso circa cinque minuti nella PS3 per un problema ad un tubo del radiatore e si trova 15° assoluto.

Diversi inconvenienti di percorso anche tra le vetture R5. Nella categoria WRC-2 Ole Christian Veiby ha già lasciato per strada quattro minuti a causa di un’avaria ai freni, con Pontus Tidemand che ne ha approfittato per prendersi subito un buon vantaggio sull’unico avversario rimasto, ossia Nikolay Gryazin. Tra lo svedese e il russo ci sono 23″4.

Marco Bulacia è invece padrone di una WRC-3 già orfana di Oliver Solberg e Benito Guerra, costretti a fermarsi lungo la PS3. Il giovanissimo boliviano comanda con un minuto e 19 secondi su Emilio Fernández, mentre il terzo posto è occupato da un Kajetan Kajetanowicz rallentato a sua volta da problemi elettrici nelle prime fasi della giornata. Il polacco ha 8″9 da recuperare su Fernández e ha 5″2 di margine su Ricardo Triviño. Sesta piazza per Gianluca Linari.

Il giro pomeridiano della prima tappa scatterà alle 22:45 italiane.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

WRC | Messico: Ogier detta il passo, problemi per Tänak 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE